Solvay lancia la terza edizione dell’Additive Manufacturing Cup

Solvay, in collaborazione con L’Oréal e Ultimaker, ha lanciato la terza edizione di Additive Manufacturing (AM) Cup, concorso internazionale che offre a studenti, ingegneri e produttori di tutto il mondo la possibilità di dimostrare la propria attitudine alla stampa 3D e creare un design innovativo per un’applicazione reale.

Il materiale da utilizzare è stato specificamente scelto dal portafoglio Solvay di filamenti e polveri ad alte prestazioni per la stampa 3D, che comprende il fluoruro di polivinilidene (PVDF) Solef®, il polietereterchetone KetaSpire® (PEEK) e i filamenti di polifenilsulfone (PPSU) Radel®, che includono gradi medicali e caricati con fibra di carbonio.

Per maggiori informazioni gli interessati possono consultare il portale della Solvay AM ​​Cup. La deadline per sottoporre la propria candidatura è il 30 settembre 2021. La competizione inizierà il 1° settembre 2021 e durerà fino a metà novembre.
Il vincitore sarà annunciato a gennaio 2022 e riceverà un premio di 5.000 euro da Solvay da reinvestire in attività accademiche, sociali o imprenditoriali, una stampante Ultimaker 2+ Connect e un tour di alto profilo degli impianti di produzione di L’Oréal.

«L’AM Cup di Solvay è stato presentato per mostrare la gamma di filamenti AM ready di Solvay e il loro potenziale in diverse applicazioni industriali complesse» ha spiegato Brian Alexander, AM Global Product & Application Manager di Solvay. «Stiamo lavorando per costruire un ecosistema AM robusto e diversificato, che comprende partnership chiave nella catena del valore, per offrire ai nostri clienti polimeri ad alte prestazioni stampabili in 3D e soddisfare i rapidi sviluppi di una tecnologia di nicchia. La partnership con L’Oréal e Ultimaker mira a sviluppare un’applicazione industriale reale, rivoluzionando l’agilità della linea di produzione, e ad accentuare ulteriormente l’importanza di ottimizzare materiali, hardware e processi».

«L’Oréal ha una lunga storia nell’incoraggiare l’innovazione e l’eccellenza ingegneristica. Con questa competizione, siamo orgogliosi di continuare questa tradizione, offrendo la possibilità di affrontare un problema industriale del mondo reale utilizzando la stampa 3D per accelerare l’agilità» ha affermato Matthew Forrester, Head of Material Transformation & Recycling Science di L’Oréal.

«La Solvay AM Cup è un’iniziativa fantastica, che consente a giovani professionisti e ingegneri di sfruttare l’intero ecosistema Ultimaker per progettare un’applicazione per L’Oréal che aumenti la loro produttività e allo stesso tempo crei flessibilità nella loro linea di produzione» ha affermato Miguel Calvo, CTO di Ultimaker.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here