Un software per semplificare e ottimizzare la gestione del colore

Condividi

Dai primi giorni di maggio Canon ha reso disponibile il software in cloud Prismacolor Manager per la gestione del colore. Questo software verifica l’accuratezza del colore rispetto a standard industriali predefiniti, attraverso un processo semplice e graduale, che esegue rigorosi controlli di qualità e uniformità. Opera sia rispettando gli standard dettati da Fogra2 e IdeAlliance3 sia eventuali riferimenti target definiti dall’utente. Ciò permette agli operatori di poter fissare precisi obiettivi di fedeltà cromatica, replicando con estremo dettaglio i colori stampati anche a distanza di tempo o con dispositivi dislocati in diverse aree.

Prismacolor Manager è un software per la gestione del colore basato su cloud, che consente ai PSP di calibrare l’uso del colore sulle stampanti che operano in quadricromia, siano esse di Canon o di terzi

Quindi, Prismacolor Manager permette ai fornitori di servizi di stampa (PSP), anche qualora si trovino in sedi diverse dalla loro, di verificare e visualizzare la qualità cromatica delle stampe digitali rispetto a target prestabiliti, strutturando in modo chiaro il processo di misurazione del colore. Il software raccoglie e analizza i dati di gestione colore delle diverse stampanti utilizzate. Vengono poi convalidati i risultati di queste analisi rispetto a standard definiti. È possibile valutare le misurazioni del colore, dall’inizializzazione alla creazione dei report, avvalendosi di semplici animazioni che mostrano ogni passaggio.

Dotato di un’interfaccia intuitiva, Prismacolor Manager può essere utilizzato da qualsiasi operatore, riducendo i dispendiosi errori di stampa e ottimizzando le risorse interne. Per garantire gli standard di qualità cromatica, vengono inviate automaticamente le patch di misurazione con le impostazioni corrette al server di stampa Prismasync o Fiery. In alternativa, le istruzioni sono disponibili per l’operatore visualizzabili a monitor. Durante la misurazione, al termine di ogni singolo passaggio, le misurazioni sono visualizzate in tempo reale.

Quattro modalità di conferma della qualità del colore

Utilizzando Prismacolor Manager, gli operatori possono confermare la qualità del colore in quattro modi:

1. Da un server di stampa Prismasync4, le patch vengono stampate con le impostazioni corrette e misurate tramite i sensori colore integrati nella stampante. Le approvazioni vengono quindi caricate su Prismacolor Manager. L’intero processo avviene in modo automatico.

Attraverso un processo semplice e graduale, Prismacolor Manager verifica l’accuratezza del colore rispetto a standard industriali riconosciuti o target, rispettando precisi limiti di tolleranza preimpostati

2. Da Prismacolor Manager, le patch di prova con codice ID5 vengono stampate automaticamente con le impostazioni colore corrette su un sistema CYMK dotato di controller Prismasync o Fiery e facilmente misurate tramite un dispositivo X-Rite i1 Pro o iSis. I risultati di approvazione del test sono legati al relativo codice ID.

3. Le patch di prova con codice ID possono essere scaricate da Prismacolor Manager e stampate manualmente su una stampante CMYK abilitata SNMP, utilizzando le impostazioni colore visualizzate in Prismacolor Manager. Vengono poi facilmente misurate tramite Prismacolor Manager con gli strumenti X-Rite i1 o iSis e i risultati della validazione restano sempre legati tramite il codice ID.

4. Le patch di prova standard per la validazione cromatica vengono misurate tramite Prismacolor Manager mediante gli strumenti X-Rite i1 Pro o iSis.

“L’ottimizzazione del colore e la fedeltà cromatica è fondamentale per i fornitori di servizi di stampa”, ha commentato Jennifer Kolloczek, European Planning, Marketing & Innovation senior director, Production Print di Canon Europe.“Per i PSP che utilizzano un parco stampanti misto, ovvero di diversi brand e tipologie, il processo di misurazione e analisi della qualità e dell’uniformità del colore può essere complesso e dispendioso. Prismacolor Manager offre uno strumento semplice e indipendente dalla stampante per supportare questo processo”.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare