Renzo Privitera di Gefran: “La strategia del valore”

Renzo Privitera, Sales Manager Italia Sensori e Componenti di Gefran

Abbiamo chiuso il 2020 con un fatturato in leggero calo rispetto al 2019, un risultato comunque molto soddisfacente in virtù del contesto, ottenuto anche grazie a una buona ripresa degli ordini nella seconda metà dell’anno. Nella prima parte del 2020 i nostri sforzi si sono concentrati sul proteggere tutti i collaboratori e le loro famiglie, sia in Italia sia nelle controllate estere, e a garantire la sostenibilità del Gruppo. La nostra efficienza e la nostra flessibilità sono state fondamentali per raggiungere due importanti obiettivi: da un lato continuare a servire al meglio i nostri clienti, nonostante un mercato poco prevedibile, dall’altro continuare a generare valore.

Il 2021 è iniziato all’insegna della solidità dell’entrata di ordini. Questo vale per l’Italia ma anche per la maggior parte dei paesi dove operiamo. Dalla fine del 2020 ad oggi, molte delle offerte formulate si sono trasformate in vendite, generando una crescita importante, che ha riguardato anche il segmento della plastica. È fondamentale sottolineare come tale risultato sia ancora più significativo se confrontato con i primi due mesi del 2020, in cui l’andamento del mercato non era ancora inficiato dalle chiusure e dai provvedimenti imposti dall’emergenza sanitaria. Questo inizio ci fa ben sperare per la dinamica dei ricavi per l’anno in corso anche se rimangono ancora delle incognite legate alla pandemia e alla difficoltà di reperimento di componentistica elettronica, tematica di estrema attualità che stiamo gestendo con particolare attenzione.

In questo momento, guardiamo al 2021 con rinnovata fiducia e con il desiderio di prendere in mano e far ripartire i progetti rimasti, per così dire, in stand by a causa dei noti eventi che hanno interessato l’anno appena passato. In tal senso, abbiamo messo a punto un nuovo piano di attività e investimenti da realizzare nel prossimo futuro. In particolare, gli interventi interesseranno il comparto produttivo, con l’acquisto di nuovi macchinari, lo sviluppo di automazioni di fabbrica e l’area R&D, con l’ampliamento delle principali gamme di prodotto. Un esempio su tutti la famiglia di relè monofase a stato solido con diagnostica integrata GRS-H, che nel corso dell’anno implementerà nuove caratteristiche che andranno a migliorarne le performance, anche in ottica Industry 4.0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here