Renato Moretto di Moretto: “I progetti non mancano, ma la vera sfida è la sostenibilità”

Renato Moretto, Presidente di Moretto

La fase storica che stiamo attraversando è sicuramente insolita e fortunatamente la nostra azienda si è dimostrata all’altezza della situazione imparando a integrarla nella quotidianità. Abbiamo dovuto cambiare le abitudini e il modo di lavorare, e abbiamo anche imparato a fare business utilizzando un approccio differente e più digitale, senza mai perdere di vista il nostro focus principale: il cliente e l’essere per lui una presenza fidata, costante e puntuale. L’emergenza sanitaria ha reso ancora più evidente come la plastica sia un materiale fondamentale nella quotidianità, basti pensare al suo impiego in ambito medico. La sanità attuale non sarebbe stata possibile senza la varietà di dispositivi medici realizzati in plastica. Questo ci ha fatto comprendere ancora di più l’importanza di essere per i nostri clienti il partner per eccellenza in grado di rispondere alle loro esigenze con soluzioni innovative e servizi che vanno oltre la semplice fornitura.

Nel corso degli anni abbiamo assistito a un notevole cambiamento della domanda che si sta progressivamente spostando verso gruppi multinazionali capaci di investimenti mirati orientati soprattutto al miglioramento della gestione e dei costi di produzione. Contrariamente al pessimismo dilagante, la nostra azienda non ha subito alcuna variazione sulle cifre italiane e ha mantenuto nel 2020 gli stessi volumi del 2019. Una leggera flessione ha invece coinvolto il mercato internazionale per via di una più complessa gestione delle attività, delle limitazioni nei viaggi e nelle relazioni. Nei primi mesi del 2021 il mercato è tornato ad essere dinamico e i numeri sono incoraggianti con un incremento del 45% sull’ordinato e del 22% sul fatturato.

Le richieste legate a nuove forniture o all’estensione di quelle già in essere non mancano sia a livello nazionale che internazionale. Stiamo progressivamente tornando a viaggiare e ci auguriamo un miglioramento nella seconda metà dell’anno. Ottimismo e fiducia non mancano e siamo fiduciosi che questo nuovo anno ci riserverà delle buone soddisfazioni. Le priorità del futuro continuano ad essere ricerca, innovazione e capitale umano. Il reparto R&D è impegnato nello sviluppo di una serie di nuovi progetti, tra cui anche dei brevetti. Siamo una realtà in movimento focalizzata sul futuro.

Il futuro vede un mondo sempre più connesso sulla scia dei concetti, industria 4.0 e, perché no, forse 5.0. Intendiamo continuare a puntare sui settori automotive, medicale e PET e ad incrementare la gamma prodotti dedicata ai processi di estrusione a marchio Contrex. La vera sfida però è la sostenibilità: l’obiettivo è quello di continuare a fornire sistemi innovativi e personalizzati, capaci di massimizzare l’efficienza energetica dei processi, garantire la fornitura di soluzioni destinate a creare valore nel tempo per i nostri clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here