Intesa Sanpaolo finanzia Dott. Gallina per la produzione di lastre in PC e PMMA circolari

Ammonta a 7 milioni di euro e beneficia della Garanzia Green di SACE il finanziamento concesso da Intesa Sanpaolo alla Dott. Gallina, specializzata nella lavorazione di materie prime plastiche. Le risorse sono destinate alla produzione di una nuova gamma di lastre acriliche e in policarbonato realizzate attraverso il recupero e la rigenerazione di materiali usati, in linea con i criteri dell’economia circolare.

Gli impianti troveranno collocazione nello stabilimento di Borgaretto (Torino) dell’azienda, dove si punta a un forte efficientamento energetico dei processi. I materiali necessari per la produzione verranno raccolti attraverso un sistema di operatori logistici convenzionati.  A piena capacità sarà possibile generare un fatturato di 15 milioni di euro, con una riduzione di emissioni in CO2 stimabile pari a 3.200 tonnellate/anno.

Il Gruppo Gallina è caratterizzato da una buona diversificazione geografica dei mercati di riferimento. Il piano degli investimenti per il 2022 prevede un’ulteriore crescita, in particolare in USA, Turchia e Germania. In Italia, l’obiettivo primario è la completa riqualificazione industriale del sito di Borgaretto collegato al progetto de “La fabbrica trasparente” e del quartier generale a Beinasco nell’area ex Comau, edificio “laboratorio e immagine” per il quale è già attiva una linea di credito Intesa Sanpaolo.

SACE ha un ruolo di primo piano nella transizione ecologica italiana. L’azienda, infatti, può rilasciare garanzie green su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un’economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti. Questa operazione rientra nell’ambito della convenzione green con Intesa Sanpaolo, nella quale SACE interviene con una garanzia a copertura di finanziamenti destinati sia a grandi progetti di riconversione industriale sia alle PMI che intendono ridurre il proprio impatto ambientale e avviare una trasformazione sostenibile.