Digitalizzazione pervasiva e sostenibilità per un’automazione intelligente

Condividi

“La fiera Plast 2023 ha rappresentato un’opportunità unica per rinnovare il nostro impegno verso clienti e partner e confermare il ruolo di Gefran come azienda protagonista nel campo dell’evoluzione tecnologica dell’automazione”, ha commentato Marcello Perini, amministratore delegato dell’azienda di Provaglio d’Iseo (Brescia). “Oltre 60 anni di esperienza in questo mercato ci hanno permesso di sviluppare una profonda conoscenza delle principali applicazioni e di alimentare un’innovazione continua. Questa leadership applicativa è stata il “fil rouge” del nostro stand a Plast, dove hanno trovato spazio diverse novità nel segno della digitalizzazione pervasiva e della sostenibilità”.

Power controller monofase

I power controller della serie GRM-H sono dedicati al controllo dei carichi resistivi nel riscaldamento industriale

Un aspetto fondamentale dell’offerta Gefran per l’automazione risiede nella capacità dei singoli prodotti di generare dati utili per il controllo di processo, per l’efficientamento energetico dell’impianto e per il condition monitoring. I power controller serie GRM-H, per esempio, consentono da un lato la misura precisa e puntuale del dato in campo, fino alla singola zona di riscaldamento, abilitando al tempo stesso l’aggregazione del dato in una logica multilinea e multiplant e l’analisi in cloud.

In fiera è stato possibile osservare un esempio pratico di questo approccio tramite un’applicazione OPC-UA field to cloud, dove i dati raccolti sul campo tramite IO-Link dai sensori e dagli SSR Gefran venivano trasmessi in cloud in modo efficiente e scalabile attraverso protocolli standard come MQTT e OPC UA.

I power controller serie GRM-H, dedicati al controllo dei carichi resistivi nel riscaldamento industriale e già disponibili con controllo analogico e digitale IO-Link, integrano ora anche il protocollo Modbus RTU, con interfaccia seriale RS485. Grazie alla comunicazione digitale e alla diagnostica integrata, consentono di portare fin nel profondo dei sistemi per l’automazione le funzioni avanzate Industry 4.0 e di connettere il livello di campo con l’intelligenza di fabbrica (Edge) o remota (Cloud).

SSR bifase e trifase

La fiera Plast è stata anche l’occasione per presentate la nuova serie GRZ per il controllo dei carichi bifase e trifase nel riscaldamento elettrico. Basati sull’innovativa piattaforma GRx, da cui ereditano il formato estremamente compatto, questi SSR sono scalabili su un range di corrente particolarmente esteso, che va da 10A a 75A.

Sensori smart

Sensore di pressione della serie HIX, dedicata agli impianti d’estrusione con certificazioni Atex, SIL2 e PLd

Forte focus sulla digitalizzazione anche per l’intera gamma di sensori Gefran: dai sensori di pressione per il melt della serie ILI, basati su tecnologia Impact senza liquido di riempimento per un minor impatto ambientale e connettività IO-Link, alla serie HIX, dedicata agli impianti di estrusione dei polimeri con certificazioni Atex, SIL2 e PLd e protocollo di comunicazione seriale Hart.

Per la misura della posizione, sono state presentate le serie WRA-E e WPA-E, con tecnologia magnetostrittiva Hyperwave e connettività EtherCAT.

KS-I è invece la sonda di pressione industriale dotata di interfaccia IO-Link, con funzioni evolute di diagnostica e in grado di misurare sia pressione che temperatura, con una frequenza di campionamento pari a 1000 volte al secondo.

I/O modulari su base EtherCAT

In evidenza anche la nuova generazione di I/O su base EtherCAT G-Mation G3 (nella foto d’apertura, ndr), dedicata alla gestione evoluta dei segnali in campo. La meccanica modulare permette un’installazione efficiente e garantisce una manutenzione semplificata. Il modulo elettronico, per esempio, è separato dal terminale e permette di precablare l’intero pannello elettrico. Gli I/O G3 completano i pannelli operatore G-Vision,con schermi multitouch capacitivi da 7” a 21”, nel contesto delle architetture di automazione G-Mation. Elevate performance, modularità, scalabilità anche alle applicazioni più complesse e utilizzo di protocolli standard per garantire la massima interoperabilità: questi sono i concetti chiave delle soluzioni G-Mation full di Gefran, ideali per le linee di estrusione e per le presse a iniezione.

Misurazione della deformazione

In evidenza anche il sistema QE2008-W, l’ultima evoluzione del set completo di sensori wireless per la misurazione, ancora più accurata, della deformazione delle colonne e della forza di chiusura stampi, nelle applicazioni di stampaggio a iniezione e pressofusione. Il prodotto è stato arricchito con esclusive funzionalità, tra cui figurano: la comunicazione Bluetooth 5.0, le batterie al litio a lunga durata e ricarica rapida e il monitoraggio del profilo di pressione della cavità.


Sfoglia la rivista

  • n.3 - Aprile 2024
  • n.2 - Marzo 2024
  • n.1 - Febbraio 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Esplorando i polimeri: il polietilene

Questa nuova rubrica della rivista Plastix nasce dalla consapevolezza che molti professionisti del settore materie plastiche provengono da ambiti diversi e non hanno sempre una

Stampa 3D: robusta ma “carente di ferro”

Una recente indagine su un campione d’imprese italiane ha permesso di evidenziare come la manifattura additiva e gli operatori che la propongono in un’ottica di