Comau e Intrinsic insieme per raccontare le nuove sfide legate a robotica e IA

Condividi

La crescente importanza dell’automazione basata su software, unita al dirompente impatto dell’intelligenza artificiale, sta guidando la creazione di soluzioni di robotica avanzata in grado di soddisfare la vasta gamma di esigenze d’automazione che emergono in diversi mercati e per differenti applicazioni. Tuttavia, la richiesta di automatizzare processi complessi e altamente variabili in settori sempre nuovi viene messa alla prova dalla crescente carenza di operatori esperti e di competenze specializzate nell’automazione. Inoltre, sta diventando sempre più chiaro che la prossima generazione di tecnologie robotiche avanzate dovrà essere in grado di gestire la flessibilità dei processi senza diventare economicamente svantaggiosa

Affrontando questi temi al congresso European Robotics Forum (ERF, Rimini, 13-15 marzo 2024), Nicole Clement, Chief Business Unit Leader for Advanced Automation Solutions di Comau (Gruppo Stellantis), insieme a Torsten Kroeger, Chief Science Officer di Intrinsic, hanno presentato le ultime innovazioni nel campo della robotica avanzata. I due esperti sono saliti sul palco principale dell’ERF, nella mattina di mercoledì 13 marzo, con un discorso incentrato su soluzioni concrete per sfide di automazione complessa che finora non era stato possibile affrontare con la robotica tradizionale. 

Le due presentazioni durante il convegno inaugurale

Nicole Clement, Chief Business Unit Leader for Advanced Automation Solutions di Comau (Gruppo Stellantis)

L’intervento di Nicole Clement ha offerto una panoramica delle principali tendenze per garantire la flessibilità di accesso e di implementazione della robotica industriale, per aziende di tutte le dimensioni. L’esperta ha sottolineato che l’automazione deve essere semplice da adottare, dato che le risorse disponibili per programmare migliaia di linee di codice sono sempre più rare. Per raggiungere questo obiettivo, il software è diventato un fattore chiave nella semplificazione e nell’accelerazione dell’automazione tramite algoritmi intelligenti.

Consentendo ai robot di apprendere rapidamente nuovi processi, le spese di riprogrammazione e di aggiornamento sono ridotte, se non eliminate completamente. Inoltre, man mano che l’automazione diventerà sempre più facile da usare, la sua implementazione – in mercati quali: logistica, alimentare, prodotti farmaceutici, energie rinnovabili e altro ancora – subirà un’accelerazione.

Torsten Kroeger, Chief Science Officer di Intrinsic (Google Alphabet)

Torsten Kroeger di Intrinsic – società di software per robotica e intelligenza artificiale di Google Alphabet e partner industriale di Comau – ha partecipato al keynote per condividere ulteriori informazioni sulla collaborazione pluriennale tra i team delle due aziende. La partnership si concentra sulla creazione di nuovo valore, sfruttando l’esperienza di Comau nel settore e le capacità abilitate all’intelligenza artificiale della piattaforma Intrinsic e di Flowstate, l’ambiente per lo sviluppo delle applicazioni di Intrinsic.

Le due aziende mirano a risolvere problemi non risolti, o storicamente insolubili, che esistono per i professionisti di oggi, offrendo soluzioni più flessibili e convenienti nei settori “nuovi nell’automazione”. Dopo aver lanciato ufficialmente la loro collaborazione nel maggio del 2023, Comau e Intrinsic continuano a rendere l’automazione avanzata più accessibile e la programmazione più semplice con Flowstate.

Le tecnologie di Comau in primo piano all’ERF

Organizzato da euRobotics al Palacongressi di Rimini, dal 13 al 15 marzo, l’European Robotics Forum (ERF) è stato pensato per incoraggiare l’interazione tra utenti finali, ricercatori ed esperti di tecnologia e mira a promuovere il progresso scientifico, migliorare la competitività industriale e identificare nuovi scenari applicativi d’impatto per la robotica. Pertanto, rappresentava lo sfondo perfetto per presentare il nuovo Open Controller e la soluzione intelligente di prelievo da contenitori MI.RA/OnePicker di Comau. Negli stand della società erano inoltre esposti anche gli esoscheletri indossabili, leggeri ma robusti, Mate-XT e Mate-XB, e la sua soluzione di formazione per la saldatura basata sul robot educativo e.DO™ e sulla tecnologia Seabery Soldamatic.

MI.RA/OnePicker consente il “prelievo intelligente” dai contenitori grazie al sistema di visione che si basa sull’IA di Comau
 

Con uno schermo più grande, la simulazione 3D integrata e la possibilità di scrivere applicazioni, il nuovo controllo robotico intelligente Open Controller aiuta a ottimizzare le operazioni anche negli ambienti di produzione più difficili.

Dal canto suo, MI.RA/OnePicker sperimenta il prelievo intelligente dai contenitori basato sulla visione con la soluzione basata sull’IA di Comau, che preleva autonomamente oggetti generici ed eterogenei, riducendo la necessità di operazioni manuali e ripetitive e aumentando al contempo la produttività complessiva e l’efficienza dei costi.

Gli esoscheletri Mate-XT e Mate-XB, per il sostegno del busto e della zona lombare, aiutano invece il paziente durante i sollevamenti, i piegamenti e le attività ripetitive, offrendo sollievo muscolare e riducendo lo sforzo percepito. Infine, alimentato dal robot educativo e.DO™ di Comau e dalla tecnologia Seabery Soldamatic, il sistema e.DO™, altamente calibrato e parametrizzato, offre la più realistica esperienza di formazione nell’ambito della saldatura dopo la saldatura vera e propria.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Ausiliari

Lati e Maag, insieme per crescere

Per decenni Lati ha prodotto e lavorato le materie termoplastiche ad alte prestazioni con macchine di sviluppo e produzione proprie. Successivamente si è affidata sempre

Congresso delle Materie Plastiche 2024

Compound su misura e sostenibili per l’automotive

Il settore automotive sta attraversando un periodo di cambiamento profondo nella progettazione e nello sviluppo di nuovi veicoli, condizionato prevalentemente dall’introduzione di nuove tecnologie di