La stampa 3D diventa fashion

Anche il mondo della calzatura sta guardando con interesse alla stampa additiva. Il Gruppo Meccaniche Luciani, per esempio, ha scelto la tecnologia Objet500 Connex3 a triplo getto di Stratasys per combinare colori e materiali in una collezione che comprende tre paia di scarpe, una borsa e un top con bracciale dai dettagli estetici molto curati. Ogni singolo pezzo è realizzato in un solo processo con una complessa combinazione di materiali morbidi e rigidi, in colori luminosi che sfumano dal rosa brillante ai contasti tra il bianco e il nero.

Precisione con rapidità
Le calzature hanno linee sinuose, complesse e ben delineate, tanto che durante la fase di design, spiega Elisa Luciani, responsabile vendite per il Gruppo Meccaniche Luciani«Eravamo preoccupati per la rigidità e la resistenza dei tacchi. Comunque, grazie alle caratteristiche della stampa 3D, che consentono di combinare contemporaneamente densità differenti di materiali rigidi e morbidi, siamo riusciti a produrre l’intera scarpa con un solo processo di stampa. In passato, non siamo mai riusciti a realizzare parti di prototipi, quali stivali e borse, rapidamente senza preparare uno stampo campione, oggi invece siamo in grado di produrre prototipi con un elevato livello di precisione più rapidamente rispetto alla prototipazione tradizionale» aggiunge Luciani.

Capi indossabili e a lunga durata
Nella stessa collezione sono stati presentati un bracciale e un top elaborato con contasti in bianco e nero. Prodotto sfruttando una combinazione di materiali avanzati, il corpetto presenta contrasti di colore di grande effetto che enfatizzano le linee curve sofisticate al centro. Per evitare la scomoda rigidità tipica della plastica tradizionale, l’azienda ha scelto come alternativa i materiali simil-gomma. Come spiega Luciani, «Il nostro obiettivo principale era la realizzazione di un capo indossabile ed estremamente accurato e realistico. Grazie ai materiali Stratasys, abbiamo potuto stampare in 3D un top con diversi gradi di morbidezza indossabile a diretto contatto con la pelle. La possibilità di combinare contemporaneamente materiali rigidi e morbidi è unica, seguendo un processo diverso, avremmo dovuto produrre manualmente ciascun materiale e quindi assemblarlo individualmente».

Una borsa ispirata ai fiori completa la collezione. Realizzata con una combinazione di strati dalle forme triangolari ben definite che si sviluppano in linee curve futuristiche, affronta perfettamente l’usura quotidiana grazie alla resistenza del materiale opaco rigido VeroBlack di Stratasys.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here