Stefano Venturelli è il nuovo Ceo di Tria

Da oggi Luciano Anceschi (a sinistra) cede la posizione di Ceo di Tria a Stefano Venturelli. Il passaggio di carica è stato pianificato da diversi mesi, in accordo con la proprietà. Dopo aver aperto, già nel 2016, il CdA a membri esterni, l’azienda compie con questa nomina un ulteriore passaggio dirigenziale. La scelta di Stefano Venturelli è stata suggerita dalla continua crescita in termini di volumi e dalla complessità del contesto e dei rapporti.

Stefano Venturelli entra in azienda nel 2004 come area manager, diventa responsabile delle filiali nel 2007 e successivamente direttore commerciale nel 2009. Nel 2015 diventa COO, responsabile delle vendite, area tecnica e produzione. Entra a far parte del Consiglio di Amministrazione nel 2016. “E’ con timore e gratitudine che succedo a Luciano in questa carica, ringrazio la famiglia Anceschi che mi dà questa opportunità. Grazie al percorso professionale realizzato in questi anni conosco bene l’azienda e le persone, insieme a loro ci impegneremo per crescere ancora e mantenere la Vision che ha contribuito a costruire una reputazione veramente solida dell’azienda nel settore” ha dichiarato Stefano.

Luciano Anceschi lascia la direzione generale dopo 30 anni, ma da Presidente esecutivo continuerà a lavorare insieme a Stefano nello sviluppo delle strategie e nel mantenimento degli indirizzi di conduzione aziendale come confermano le sue parole “Sono entrato in azienda in un mercato completamente diverso e con logiche aziendali tutte da costruire, insieme ai fratelli ci siamo impegnati al massimo per costruire uno sviluppo organico e solido. Ora è tempo di concludere il progetto di cambiamento direzionale. Continuo comunque il mio impegno quotidiano per lo sviluppo dei rapporti, strategie e supporto ad attività non operative ma importanti per la struttura aziendale. Ringrazio Stefano per avermi seguito ed appoggiato nel percorso di questi anni culminato in questo passaggio.”

TRIA oggi produce oltre 1100 granulatori e impianti di recupero in linea all’anno, per i settori di iniezione, soffiaggio ed estrusione. Con 4 filiali dirette in Germania, Cina, Stati Uniti, Brasile e distributori vende in 65 paesi per un fatturato aggregato di oltre 42 milioni di euro con 110 dipendenti. Luciano Anceschi è presidente di EUROMAP, l’associazione dei costruttori europei di macchine per materie plastiche e gomma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here