Sirmax costruirà in India il suo quattordicesimo stabilimento

Condividi

Lo scorso 4 dicembre Sirmax Group ha annunciato che costruirà in India il suo 14° stabilimento produttivo. Specializzata nella produzione di granuli termoplastici per i più vari settori d’applicazione, l’azienda padovana conta in India già due stabilimenti, a Palwal e a Valsad, rispettivamente a ovest e a nord del paese. Con la realizzazione del terzo impianto, nei pressi di Hosur, verrà coperta anche l’area sud dell’India.

Il progetto di espansione nell’area asiatica prevede, oltre alla costruzione di un nuovo “plant”, anche l’ampliamento dello stabilimento già esistente di Palwal, che si trova nelle immediate vicinanze del più grande distretto automobilistico indiano.

Gli step per la nuova costruzione e per l’ampliamento

Rendering che riguarda l’ampliamento dello stabilimento indiano già esistente, a Palwal

Dopo l’acquisto del terreno dal governo dello stato indiano del Tamil Nadu, i lavori per la costruzione del nuovo impianto hanno già preso avvio e termineranno entro il 2026, secondo un preciso accordo che impone la conclusione dei lavori e l’obbligo di entrare in produzione entro tre anni. Lo stabilimento, vicino alla regione di Bangalore-Hosur, è greenfield, cioè costruito da zero, e avrà una capacità produttiva di 20 mila tonnellate l’anno.

Il progetto d’ampliamento dello stabilimento di Palwal, invece, aumenterà la capacità produttiva dell’impianto già esistente di 15 mila tonnellate annue. Per raggiungere questo obiettivo, saranno aggiunti 7 mila metri quadri di spazio, che comprendono 4 nuove linee produttive, con estrusori all’avanguardia che garantiscono alta velocità e maggior rendimento, nuovi magazzini con sistemi automatizzati di movimentazione dei materiali e attrezzature di laboratorio.

L’operazione fa parte della strategia di potenziamento delle filiali estere del gruppo di Cittadella: dopo lo sviluppo della produzione nella sede di Anderson negli Stati Uniti, l’obiettivo di Sirmax è portare la propria capacità produttiva in India a oltre 60 mila tonnellate all’anno. L’investimento complessivo è di circa 10 milioni di dollari ed è considerato strategico perché punta a soddisfare la crescente domanda di compound termoplastici nella regione.

Sirmax è presente in India dal 2017 tramite Autotech-Sirmax, la joint venture tra il gruppo di Cittadella e l’indiana Tipco Group. I compound prodotti trovano applicazione nella mobilità elettrica, nell’appliance, nella componentistica elettrica ed elettronica: tutti settori che stanno contribuendo a trainare la crescita del gigante asiatico.

I commenti del management

Foto di gruppo con il presidente e CEO Massimo Pavin (a sinistra del cartello “Autotech-Sirmax”), il quale ha dichiarato: “Sono orgoglioso dei progetti di espansione in India. È un’area strategica, l’unica in crescita in questo momento”

“L’India è, in questo momento, l’unica area a livello mondiale veramente in crescita”, ha commentato ilpresidente e CEO Massimo Pavin. “Ha un enorme mercato domestico ed è un hub importante per tutto il sud-est asiatico. Sono molto orgoglioso di questi progetti di espansione: si tratta di azioni che consolidano Autotech-Sirmax India e che pongono le basi per una crescita futura ancora maggiore di quella fin qui registrata. Voglio ringraziare le autorità indiane per la collaborazione; il potenziamento del sito di Palwal e il futuro stabilimento ci permetteranno di rafforzare ulteriormente la nostra posizione in Asia”. “È un momento storico per l’India”, ha dichiarato Achal Thakkar, amministratore delegato di Autotech-Sirmax India (a sinistra nella foto d’apertura, ndr). “Si stanno sviluppando ottime opportunità di business e noi ci siamo. Ultimamente la richiesta di termoplastici – e in particolare di polipropilene – è molto cresciuta e con gli investimenti che abbiamo fatto saremo in grado di soddisfare la domanda del mercato”.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Ausiliari

Lati e Maag, insieme per crescere

Per decenni Lati ha prodotto e lavorato le materie termoplastiche ad alte prestazioni con macchine di sviluppo e produzione proprie. Successivamente si è affidata sempre

Congresso delle Materie Plastiche 2024

Compound su misura e sostenibili per l’automotive

Il settore automotive sta attraversando un periodo di cambiamento profondo nella progettazione e nello sviluppo di nuovi veicoli, condizionato prevalentemente dall’introduzione di nuove tecnologie di

Ambiente

Ambiente: un futuro oltre ai PFAS

Sintetizzate per la prima volta negli Anni Trenta, le sostanze per e poli fluoroalchiliche si sono sviluppate negli Anni Cinquanta e Sessanta per poi invadere