Metal replacement con i componenti in super-tecnopolimero

Condividi

Stelo per piedino STP

Studiati per il livellamento di attrezzature e macchinari,i nuovi steli filettati STP di Elesa sono interamente realizzati in super-tecnopolimero: un materiale plastico di ultima generazione dalle elevate prestazioni meccaniche, eccellente resistenza agli agenti chimici e ottime proprietà termiche.

A guidare lo sviluppo della gamma è la crescente diffusione del “metal replacement”, che oggi interessa sempre più settori d’applicazione. La sostituzione dei metalli con polimeri tecnici è stata possibile, infatti, grazie all’avvento di polimeri e compositi ad alte prestazioni che, in virtù delle loro elevate caratteristiche meccaniche e dell’eccellente resistenza alla temperatura, hanno consentito nuovi impieghi anche in applicazioni finora ad appannaggio dei soli metalli.

Fig. 1 – Confronto della resistenza ai più comuni agenti chimici tra la versione in super-tecnopolimero e le versioni in acciaio zincato e Inox

Ogni materiale ha le sue proprietà uniche e viene scelto in base all’applicazione, al settore e alle condizioni d’impiego e operative. Per questo motivo, l’ampia gamma di elementi di livellamento Elesa, oltre a quest’ultima novità, si compone di diverse combinazioni di materiali.

Tra queste ultime vi è la configurazione standard con basamento in tecnopolimero a base poliammidica, o polipropilenica, e steli con snodo in acciaio zincato o acciaio Inox AISI 304, anche con disco antiscivolo in gomma NBR, o disco antivibrante per lo smorzamento delle vibrazioni.

Sono inoltre disponibili numerose varianti realizzate interamente in acciaio zincato e in diverse classi AISI di acciaio Inox, anche 316L per applicazioni speciali e “hygienic design”, per l’impiego in ambienti dove è richiesto un grado d’igienicità certificato.

Standard sì, ma dalle alte prestazioni

I nuovi steli STP, disponibili in diverse lunghezze e con filettatura da M8 a M12, garantiscono una resistenza al carico statico massimo che va da 2700 N, per le misure più piccole, fino a 7000 N per le più grandi. Alla sorprendente resistenza meccanica, si affiancano i numerosi vantaggi tipici della categoria dei super- tecnopolimeri, quali:

Figura 2
  • elevata resistenza meccanica grazie alle altissime percentuali di fibra di vetro, legata con opportuni appretti chimici al polimero di base, e/o alla presenza di fibra aramidica;
  • resistenza alla corrosione e ai più comuni agenti chimici per applicazioni che richiedono frequenti lavaggi (settore alimentare, farmaceutico, medicale ecc.), o per utilizzi in ambienti umidi o outdoor, con ottima durabilità. La figura 1 indica il confronto della resistenza ai più comuni agenti chimici tra la versione in super-tecnopolimero e le versioni in acciaio zincato e Inox. Come si evince nella tabella di dettaglio, i bollini neri (Idoneo) sono molti di più nella colonna del materiale super-tecnopolimero;
  • leggerezza che oltre a rendere più economico il trasporto, lo stoccaggio e la movimentazione, rappresenta un vantaggio specialmente per quelle applicazioni destinate a macchine o attrezzature mobili; 
  • un significativo vantaggio economico rispetto alle tradizionali soluzioni in acciaio Inox o acciaio zincato. A questo proposito, in figura 2, sull’asse delle ordinate si può vedere come il range dei costi unitari, a seconda delle dimensioni degli steli STP in super-tecnopolimero, a parità di dimensione della sfera snodo (diam.: 14 mm), è estremamente più conveniente degli steli in acciaio Inox e anche di quelli in acciaio zincato.

Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Ausiliari

Lati e Maag, insieme per crescere

Per decenni Lati ha prodotto e lavorato le materie termoplastiche ad alte prestazioni con macchine di sviluppo e produzione proprie. Successivamente si è affidata sempre

Congresso delle Materie Plastiche 2024

Compound su misura e sostenibili per l’automotive

Il settore automotive sta attraversando un periodo di cambiamento profondo nella progettazione e nello sviluppo di nuovi veicoli, condizionato prevalentemente dall’introduzione di nuove tecnologie di