Impianti d’estrusione e di riciclo per aumentare la produttività riducendo l’impatto ambientale

Condividi

Dopo la propria partecipazione alla fiera Ecomondo Mexico (Expo Guadalajara, 17-19 aprile 2024), dedicata al recupero e al riciclo di materiali post consumo e di rifiuti industriali e domestici, Amut torna alla fiera NPE di Orlando, Florida, dal 6 al 10 maggio 2024, invitando i visitatori a scoprire le proprie tecnologie di estrusione e riciclo. Il team di esperti Amut è presente allo stand W7389 per presentare soluzioni efficaci e innovative volte a migliorare le attività lavorative e a incrementare la produttività dei trasformatori di materie plastiche in tutti i settori in cui opera il costruttore novarese.

Le soluzioni per l’estrusione

Dettaglio di filiera e calandra su una linea Amut per film cast

Dal 1958 Amut progetta e costruisce estrusori e linee d’estrusione per una vasta gamma di applicazioni, che spaziano dall’imballaggio alimentare a quello medicale e farmaceutico, dall’edilizia al settore automobilistico e industriale, solo per citarne alcuni. I suoi impianti completamente automatizzati, progettati su misura, sono adatti a soddisfare le più stringenti specifiche di progetto, nel pieno rispetto dei principali standard internazionali, garantendo una produzione elevata e di qualità.

Una tecnologia completa, un solido know-how e un consolidato livello d’esperienza caratterizzano le linee d’estrusione Amut per la produzione di foglie e lastre, membrane impermeabilizzanti, tubi e profili. Soluzioni personalizzate con capacità diverse, che processano diversi materiali termoplastici, dando vita a prodotti di grande qualità, sono progettate, realizzate e testate presso lo stabilimento di Novara.

Le linee cast (come la ACS 2000 mostrata in foto d’apertura, ndr) sono dotate di avvolgitore Pro Wind 4.0, che garantisce un’elevata qualità d’avvolgimento con alberi folli. L’avvolgitore per film estensibile da 2000 mm di larghezza, sviluppato dal team di ricerca e sviluppo, è puramente a contatto. Gli alberi di avvolgimento sono folli, mentre per la sincronizzazione del nuovo albero che entra nel processo d’avvolgimento viene utilizzata la forza di un campo magnetico, in modo che non vi sia alcun contatto diretto con l’albero in entrata durante il processo di accelerazione.

Le tecnologie per il riciclo

Uno degli impianti Amut per il riciclo installati recentemente in America Latina

Le soluzioni Amut per il riciclo ad alte prestazioni contribuiscono a ridurre l’impatto ambientale, valorizzando gli scarti di plastica post consumo. Le linee integrate di selezione e lavaggio, sviluppate per un ambiente più pulito, sono dotate di De-Labeller e Friction Washer, brevettati. Gli impianti completi, che vanno da una capacità di 1250 a 6000 kg/h, sono progettati per trattare bottiglie, contenitori in PET, HDPE e film in PP.

Questi sistemi chiavi in mano, adeguati per il trattamento delle plastiche contaminate, dalla sezione di selezione front-end al lavaggio, consentono di ottenere scaglie di elevata qualità con un consumo d’acqua ridotto a 1,1 litri per ogni kg di scaglie, oltre a un elevato risparmio energetico. Infine, l’unità De-Labeller permette la rimozione di tutti i tipi di etichette con un’efficienza del 95%, la piena conservazione dei colli e dei corpi delle bottiglie e bassi costi operativi.


Sfoglia la rivista

  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024
  • n.2 - Marzo 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Esplorando i polimeri: il polipropilene

Prosegue il viaggio nel vasto e variegato mondo dei polimeri, che ci porterà alla scoperta delle proprietà uniche di ogni materiale, delle sue applicazioni specifiche,

Ambiente

Un’alleanza contro i “falsi compostabili”

Condividere dati e informazioni per migliorare le attività di controllo e contrasto alla diffusione di falsi bioshopper e imballaggi in plastica non compostabile: è questo

Ambiente

Ambiente: dire, fare, certificare

La società Sarno Display ha fatto del rispetto per l’ambiente, il territorio e le persone la sua cifra distintiva, mettendo in atto un’azione sistematica in