Sinea acquista una nuova linea per foglia in PET

0
465

Sinea_Gneuss_WEB

Sinea, sussidiaria del gruppo spagnolo IF, ha acquisito dalla tedesca Gneuss una nuova linea di estrusione MRS per la produzione di foglia in PET da destinare alla produzione di imballaggio alimentare.

La tecnologia consente la delicata trasformazione dei materiali di recupero e degli additivi, pur offrendo un’elevata capacità di degassificazione. Il polimero in massa fusa viene canalizzato in un grande tamburo rotatorio mono-coclea. Il tamburo contiene otto piccoli cilindri di estrusione, paralleli all’asse della coclea principale. All’interno di tali piccoli cilindri di estrusione sono installate le coclee “satelliti”, azionate da una corona dentata nel cilindro principale. Le coclee satelliti ruotano in senso opposto rispetto alla coclea principale, durante la loro rotazione attorno all’asse principale. In tal modo aumenta notevolmente la superficie di scambio del polimero in massa fusa. I cilindri di estrusione, situati nel tamburo del sistema a multirotazione, sono aperti circa al 30% nel settore esterno per assicurare l’ottimale convogliamento della massa fusa ai cilindri, e proprio per agevolare al massimo la degassificazione.

L’ampia superficie di contatto del polimero, costantemente rinnovata, consente un’efficienza di degassificazione molto elevata, che permette di processare direttamente le scaglie di bottiglie PET non asciugate e non cristallizzate, risparmiando così non solo sui costi di energia e manutenzione, ma evitando anche il degrado termico, piuttosto comune negli altri sistemi di estrusione di foglia. Le scaglie vengono processate e decontaminate delicatamente nell’estrusore MRS, che utilizza un semplice sistema di vuoto ad anello d’acqua per lo spurgo.

Il sistema non si limita a rimuovere ogni umidità residua, garantendo una viscosità intrinseca costante, ideale per il prodotto finale, ma decontamina anche il polimero così efficacemente che l’FDA (l’ente Food and Drug Administration degli Stati Uniti) ha rilasciato una LNO, ossia una “lettera di non obiezione”, riguardo al contatto diretto degli alimenti con il polimero, composto al 100% di scaglie di bottiglie PET post-consumo.

cheesecake_WEBA valle dell’estrusore la massa fusa viene filtrata dal Sistema di Filtrazione Gneuss RSFgenius, completamente automatico, senza variare in alcun modo la pressione e/o il processo. RSFgenius rappresenta l’ultima generazione di cambiafiltro a processo e pressione costanti proposto dal costruttore tedesco. La caratteristica più importante è il disco, che ruota fra i due blocchi filtranti. Gli elementi filtranti sono disposti ad anello sul disco di filtrazione. Quando il disco di filtrazione ruota gradualmente, nel canale del fuso viene gradualmente introdotto un elemento filtrante nuovo e pulito. La costante e ampia superficie di scambio attiva nel canale del fuso consente la realizzazione di un processo a pressione costante. Appena prima di essere reintrodotto nel canale del fuso, il filtro contaminato viene pulito da un sistema a pistone back flush integrato e brevettato. Il prodotto non subisce modifiche imputabili al cambio del filtro o alla procedura di back flushing.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here