Camera di gocciolamento tricomponente con filtro in un unico ciclo

0
431

La massima integrazione per il settore medicale è alla base di una delle isole di lavorazione che Engel ha presentato al K 2013 in anteprima mondiale. Il processo prevede la produzione in un unico stampo di camere di gocciolamento per trasfusioni tricomponente con filtro integrato. Su una e-victory 310H/80W/50V 160 combi, in un solo ciclo, vengono stampati i due componenti della camera del filtro (uno di ABS, l’altro di TPE), quindi il filtro viene inserito per mezzo di un robot integrato e infine l’insieme viene assemblato mediante sovrastampaggio con polipropilene. Nella procedura tradizionale, invece, i due corpi cavi vengono stampati separatamente, successivamente il filtro viene posizionato e assemblato, e infine le due parti del filtro vengono incollate.

L’integrazione spinta del processo proposto migliora in modo significativo l’efficienza nella produzione di manufatti cavi multicomponente con inserti, ed è destinata a rivoluzionare non solo i metodi di fabbricazione utilizzati in campo medicale, ma anche, per esempio, le tecniche impiegate per la realizzazione dei filtri acqua o carburante.

Fra i prerequisiti principali alla base del processo vi è l’impiego di azionamenti servo-elettrici per tutti i movimenti dello stampo a piastra index, che agevolano il controllo simultaneo dei singoli movimenti indipendenti.

Il partner fornitore dello stampo è la tedesca Hack Formenbau di Kirchheim, mentre i filtri sono prodotti da GVS di Zola Predosa. La pressa a iniezione senza colonne grazie al sistema brevettato FlexLink e al sostegno fornito dal solido telaio a C, garantisce il perfetto parallelismo dei piani ed offre la massima protezione dello stampo.

Nell’isola di produzione è inoltre integrato un robot antropomorfo Engel easix, oltre a un sistema per il controllo qualità in linea al 100%. Le camere di gocciolamento vengono ispezionate al fine di verificarne l’ermeticità direttamente al termine del processo di stampaggio a iniezione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here