Arburg Technology Days: 40 macchine esposte, digitalizzazione, automazione e soluzioni complete

Condividi

Oltre 5100 visitatori provenienti da tutto il mondo si sono ritrovati a Lossburg, dal 13 al 16 marzo, per gli Arburg Technology Days 2024. In totale, da quando è iniziato 25 anni fa, questo evento unico nel settore dello stampaggio a iniezione e della stampa 3D ha attirato oltre 100 mila visitatori.

Un momento dell’interessante discorso programmatico dal titolo “Enabling your future – Soluzioni intelligenti e orientate al sistema” degli amministratori delegati Gerhard Böhm (a sinistra) e Guido Frohnhaus

Il costruttore ha presentato un’enorme varietà di applicazioni per la lavorazione delle materie plastiche nel suo “Think Tank”, che comprendeva oltre 40 isole produttive in esposizione, tra cui diverse novità. Tuttavia, l’attenzione dei visitatori non era rivolta solo alla pura tecnologia, ma anche alla mostra “More than a machine” (“Più di una macchina”). In questo ambito, arburgSolutionworld ha presentato, per esempio, la vasta competenza aziendale in materia di consulenza e soluzioni complete; molto apprezzata anche l’area “Automation + Turnkey” (“Automazione + Chiavi in mano”). Agli ospiti è stato inoltre mostrato come la digitalizzazione “made in Arburg” supporti intelligentemente e colleghi in modo semplice e sistematico tutti i settori dello stampaggio a iniezione, con un’attenzione particolare al cliente.

“Siamo molto soddisfatti dei Technology Days 2024”, riassume sinteticamente Christoph Schumacher, vicepresidente marketing globale di Arburg. “Nonostante il difficile contesto economico mondiale e le imminenti fiere Chinaplas (23-26 aprile, Shanghai, Cina) ed NPE (6-10 maggio, Orlando, USA), clienti provenienti da oltre 40 paesi sono venuti a Lossburg sapendo che avremmo risposto a tutte le loro domande e che avremmo presentato loro innovazioni in grado di offrire un reale valore aggiunto”.

Efficienza energetica: la nuova Allrounder Golden Edition ASH

Una Allrounder 470 C Golden Edition ASH ha debuttato a Lossburg in questi giorni. Grazie al sistema servoidraulico Arburg (ASH), il fabbisogno energetico specifico può essere ridotto fino al 50%, a seconda del tipo di processo

Gli stampatori alla ricerca di una macchina idraulica “entry-level”, con un interessante rapporto prezzo/prestazioni, performance elevate comprovate e un fabbisogno energetico notevolmente ridotto, sono rimasti sorpresi da un’interessante novità: tutte le macchine idrauliche Allrounder Golden Edition dal modello 420 al 570 sono ora dotate, come optional, di pompa a doppio circuito e sistema servoidraulico Arburg ASH. Grazie ai servomotori ottimizzati dal punto di vista energetico e a velocità controllata, il fabbisogno energetico può essere ridotto fino al 50%, a seconda del tipo di processo. I modelli 270 e 320 seguiranno dalla fine del 2024. Una Allrounder 470 C Golden Edition ASH, con forza di chiusura di 1000 kN, ha fatto il suo debutto proprio ai Technology Days 2024.

arburgSolutionworld: consulenza e soluzioni complete

Presso l’arburgSolutionworld i visitatori hanno potuto ottenere una consulenza individuale su temi quali efficienza, automazione, digitalizzazione e carenza di manodopera qualificata in sei stazioni situate attorno a una vistosa colonna LED

Nell’area arburgSolutionworld i visitatori hanno potuto scoprire su quali parametri poter far leva per incrementare l’efficienza e ridurre i costi del proprio processo di stampaggio a iniezione.

Sei stazioni, poste attorno a un’accattivante colonna LED, fornivano consigli personalizzati e informazioni su argomenti come: l’Action Plan: Energy (“Piano d’azione: energia”) di Arburg, il computer centrale ALS per la gestione della produzione (MES) e il portale clienti arburgXworld ad esso collegabile, il sistema di controllo Gestica con le sue funzioni pilota e l’assistenza intelligente.

Grande interesse ha suscitato poi la sessione plenaria dal titolo “Enabling your future – Soluzioni smart e orientate al sistema” degli amministratori delegati Gerhard Böhm e Guido Frohnhaus. Circa 300 ospiti hanno poi partecipato ai tre interventi principali (keynote), seguiti da una tavola rotonda.

Tutta la conoscenza Arburg in un’unica App

Nell’area “digitalizzazione” è stata presentata la nuova versione 8.0 del sistema computerizzato host Arburg ALS, che garantisce trasparenza nella produzione e può aumentare significativamente l’OEE

Hanno riscosso un buon successo di pubblico anche le numerose funzionalità del portale clienti arburgXworld e, in particolare, la nuova App premium “Ask Arburg”. Quest’ultima offre decenni d’esperienza del costruttore tedesco abbinati all’intelligenza artificiale (IA) ed è continuamente ampliata. Funzionando come l’ormai noto ChatGTP, è continuamente aggiornata con nuovi contenuti e in futuro potrà rispondere a tutte le domande relative all’intera gamma di prodotti e servizi Arburg per: stampaggio a iniezione, produzione additiva, automazione, prodotti digitali, formazione e assistenza.

Il sistema computerizzato Arburg, ora disponibile nella nuova versione ALS 8.0, è il MES centrale ideale per i trasformatori di materie plastiche, consentendo loro di pianificare e controllare digitalmente l’intero processo produttivo e di aumentare l’OEE (Overall Equipment Effectiveness, efficacia complessiva delle attrezzature) in media di circa il 26%, come ha già dimostrato un sondaggio rappresentativo. Coloro che erano interessati anche all’Arburg Remote Service, alle macchine “Ready2Go” disponibili, o ai retrofit, hanno trovato esattamente ciò che cercavano nell’area dedicata al service.

40 isole di lavoro esposte: competenza e ampia varietà di applicazioni

Il costruttore di Lossburg ha dimostrato la propria competenza nella lavorazione delle materie plastiche con oltre 40 isole di lavoro in esposizione. Le applicazioni che più hanno destato interesse sono state:

• Il nuovo processo per costruzioni leggere Mantara, che combina l’espansione fisica con lo stampaggio a iniezione-compressione. Il risultato è una forza di chiusura inferiore fino al 60% e parti più leggere del 30%, con una struttura espansa in modo omogeneo.

Superfici di alta qualità possono essere stampate a iniezione utilizzando la tecnica IMD e personalizzate in una cella laser, come mostrato utilizzando l’esempio di un dimostratore “wallbox”

• La tecnologia IMD (In-Mould Decoration) con film d’alta qualità, utilizzabile, ad esempio, per finiture e pannelli di controllo. Una Allrounder 820 A elettrica, che ha prodotto un dimostratore “wallbox” (cassetta a muro, usata generalmente per la ricarica delle auto elettriche), mostrava com’è possibile personalizzare superfici di alta qualità utilizzando questa tecnologia.

• La lavorazione del riciclato post consumo (PCR) Systalen®, composto al 100% da materiale ottenuto da rifiuti domestici. Una Allrounder 720 A elettrica, il cui sistema di controllo era dotato della funzione “aXw Control RecyclatePilot”, trasformava il PCR in vasi da fiori a pareti sottili.

• La produzione oraria di 70 mila elementi di tenuta in LSR è stata dimostrata da una Allrounder 520 A elettrica con uno stampo a 256 cavità della società Rico.

• Lo stampaggio bicomponente di spatole per alimenti in PCB ed LSR con una Allrounder More 2000.

Trent’anni di automazione e soluzioni chiavi in mano

Trent’anni di automazione e sistemi chiavi in mano: ai Technology Days è stata presentata l’intera gamma Arburg di sistemi robotizzati, nonché gli attuali progetti su misura per i clienti

Oltre alle proprie macchine, Arburg offre esattamente da 30 anni anche le sue soluzioni d’automazione e per isole di lavoro “chiavi in mano”. Ai Technology Days 2024 erano esposti numerosi progetti in corso proprio in quest’ambito. Per esempio, una Allrounder 370 A elettrica era dotata di un robot cartesiano più corto dello standard e montato all’interno della protezione macchina, in modo da non aumentarne l’ingombro.

Una Allrounder 520 A elettrica per lo stampaggio bicomponente, con modulo per aria pulita installato sopra l’unità di chiusura, è stata automatizzata con un robot Yaskawa a sei assi posizionato tra le due unità d’iniezione in posizione a L, sempre per risparmiare spazio. Un’altra applicazione particolarmente innovativa riguardava la produzione completamente automatizzata di cartucce con etichette IML monomateriale su una Allrounder 820 H ibrida.

Attrezzature stampate in 3D e componenti fibrorinforzati

A Lossburg era esposta anche la gamma completa delle stampanti 3D di Arburgadditive

Grazie alle Freeformer e alle stampanti 3D delle serie TiQ e LiQ, Arburgadditive è oggi in grado di offrire praticamente la soluzione più adatta per ogni esigenza. Ai Technology Days 2024, per esempio, era in mostra la produzione additiva di componenti in PPS rinforzato con fibre di carbonio con una TiQ 2 e la lavorazione di LSR con una LiQ 5, oltre ad applicazioni ad alta temperatura e combinazioni multimateriale con la Freeformer 750-3X. Infine, di particolare interesse per gli stampatori è risultata essere la possibilità di produrre tramite manifattura additiva: pezzi di ricambio, pinze e attrezzature operative, grazie a “semplici” scansioni 3D.

Riccardo Ampollini


Sfoglia la rivista

  • n.3 - Aprile 2024
  • n.2 - Marzo 2024
  • n.1 - Febbraio 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Ambiente

PMI e sostenibilità, un passo alla volta

Le piccole e micro imprese sono consapevoli dell’importanza della sostenibilità, ma faticano a realizzarla perché disorientate. Per evitare perdite di tempo e risorse occorre muoversi con razionalità,

Ausiliari

Barra a dritta con New Aerodinamica

Una Pasqua indimenticabile per il team di New Aerodinamica, che, per celebrare i primi quarant’anni della sua avventura industriale, ha “salpato le ancore” per una