Una proposta di filiera per i produttori di guarnizioni e O-ring del Sebino

Engel Italia, nella sua sede di Vimercate (Milano), ha presentato ieri agli operatori del mondo dell’estrusione il nuovo alimentatore rotante roto feeder, studiato caricare in continuo, e con la massima stabilità di processo, il plastificatore delle linee di estrusione e delle presse a iniezione per lo stampaggio di silicone in pasta.

La macchina era già stata proposta nel corso dell’open house organizzata in collaborazione con Mesgo e OR.P. Stampi, che si è tenuta il 4 e il 5 novembre nella sede Mesgo di Carrobbio degli Angeli (Bergamo). All’evento hanno partecipato oltre 100 stampatori di oring e guarnizioni, tra cui Ercole Galizzi, presidente di Confindustria di Bergamo e Chief Executive Officer di Argomm che, in un breve intervento, ha fornito dati significativi sul distretto della gomma del Sebino.

In mostra, per la prima volta in Italia, la pressa a iniezione Engel flexseal 300 equipaggiata con uno stampo per Oring a 128 cavità realizzato da OR.P., da cui verrà utilizzata per dimostrazioni e prove stampi fino a marzo 2016. Interessanti anche le soluzioni a canale freddo illustrate dal costruttore di stampi bergamasco, in particolare il sistema canale freddo a otturatore a otto ugelli.

Giorgio Cabrini, direttore commerciale di Mesgo, ha invece fatto il punto sull’assetto e sulle nuove politiche del Gruppo che rappresenta. «Alla luce delle recenti acquisizioni, il nostro obiettivo è di proporci al mercato non più solo come fornitore di mescole in elastomeri vulcanizzabili, ma di materiali polimerici, siano compound, pigmenti o additivi. Nei nostri laboratori di ricerca vengono infatte sviluppate soluzione custom made per le applicazioni più innovative», ha sottolineato Cabrini.
Ne sono un esempio le gomme siliconiche caricate con grafene (leggi l’approfondimento).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here