Piccoli e grandi formati per la massima libertà dimensionale nella stampa 3D

Condividi

Precisione elevata, materiali avanzati, sistema aperto. Sono queste le principali prerogative su cui 3ntr fonda lo sviluppo e la realizzazione delle proprie soluzioni di stampa 3D, rendendo disponibile una tecnologia al passo con le sempre più sfidanti esigenze di mercato.

«La nostra tecnologia di stampa», afferma il CEO e CTO, Davide Ardizzoia, «si distingue per la precisione dei dettagli che è in grado di assicurare, permettendo così agli utenti di realizzare parti complesse con qualità elevata. Inoltre, supportiamo una vasta gamma di materiali, tra cui tecnopolimeri, compositi avanzati e polimeri ad alte prestazioni, offrendo agli utenti la possibilità di selezionare il materiale più adatto alle loro esigenze specifiche.

Una caratteristica distintiva delle nostre stampanti riguarda poi il “costampaggio”, ovvero la presenza di almeno tre estrusori, che permette di stampare più materiali insieme senza compromessi. Questo consente di creare componenti e manufatti che possono combinare insieme materiali rigidi con materiali morbidi. Infine, forniamo un ambiente di stampa aperto che permette agli utenti di sperimentare con un’ampia varietà di materiali e di adattare il processo alle loro esigenze, favorendo così una maggiore libertà e flessibilità nella stampa 3D».

Nonostante la sempre maggiore diffusione, la stampa 3D si trova ancora ad affrontare alcune sfide per diventare una metodologia operativa largamente adottata anche tra gli stampatori. Quali ostacoli devono ancora essere superati e, soprattutto, come state lavorando per superarli?

Davide Ardizzoia, CEO e CTO di 3ntr

«Nonostante i notevoli progressi della stampa 3D», evidenzia Ardizzoia, «persistono alcune difficoltà da affrontare. La più rilevante è certamente la disinformazione nel settore della stampa 3D. Questo ostacolo si traduce nella diffusione di informazioni imprecise, aspettative talvolta non realistiche e una generale comprensione purtroppo insufficiente delle potenzialità e dei limiti di questa tecnologia. Per contrastare questa e altre problematiche, stiamo seguendo un percorso di comunicazione trasparente, impegnandoci a divulgare dati chiari e dettagliati sulle capacità delle nostre macchine e sulle proprietà dei nostri materiali, effettuando test continui nei nostri laboratori interni. In questo modo, ci proponiamo di fornire le soluzioni più adatte alle necessità del mercato.

Divulghiamo e condividiamo anche casi di studio e di successo, evidenziando come le nostre soluzioni siano state applicate con successo da nostri clienti attivi in vari ambiti, offrendo esempi concreti e verificabili. Sul fronte dei materiali, stiamo inoltre sviluppando nuove proposte per cicli di stampa più rapidi e affidabili».

Con riferimento alle vostre tecnologie di stampa 3D, quali sono i vantaggi e i benefici ottenibili dall’utilizzatore?

«Agli operatori che scelgono le nostre soluzioni», conclude Ardizzoia, «apportiamo vari vantaggi tangibili. La nostra tecnologia costituisce un notevole avanzamento dell’efficienza operativa nel settore produttivo. Permette di produrre oggetti rapidamente e con precisione, riducendo i costi e i tempi di sviluppo. Questo è un aspetto essenziale in un mercato in continuo mutamento e sempre più competitivo, dove velocità ed efficienza sono determinanti per il successo. Un ulteriore vantaggio è l’ampia libertà nella scelta dei materiali. I nostri utenti possono esplorare e adoperare una vasta gamma di materiali innovativi, aprendo a nuove applicazioni per certi aspetti rivoluzionarie. La personalizzazione è un altro elemento chiave della nostra tecnologia.

Sequoia di 3ntr è un sistema a camera calda di grande formato che sfrutta il potenziale della tecnologia Fused Filament Fabrication (FFF)

La precisione e la flessibilità del nostro sistema consentono di realizzare componenti altamente personalizzati e complessi, incontrando le specifiche richieste di ciascun cliente. In aggiunta, anche la minimizzazione degli sprechi rappresenta un beneficio rilevante. La produzione su misura permette un utilizzo più efficiente dei materiali, limitando gli sprechi e favorendo un processo produttivo più sostenibile. In altre parole, le nostre tecnologie sono progettate per incrementare l’efficienza, la versatilità e la sostenibilità nelle operazioni di stampa 3D, coprendo un ampio ventaglio di applicazioni industriali».

Medie e grandi dimensioni in un unico ciclo di stampa

Sequoia di 3ntr è una stampante 3D con tecnologia Fused Filament Fabrication (FFF) a camera calda di grande formato, in grado di assicurare un generoso volume di stampa di 1200 x 1100 x 900 mm. Questa caratteristica la rende ideale per la produzione di componenti di grandi dimensioni, o per la realizzazione di serie di medie dimensioni in un unico ciclo di stampa, ottimizzando tempi e costi.

I tre estrusori, caratteristica distintiva delle stampanti 3ntr, consentono la stampa multimateriale, anche grazie a un vasto portafoglio di possibili opzioni, che comprende oltre 20 polimeri diversi: dall’ABS all’ASA, passando per i materiali rinforzati con fibre di carbonio, gli elastomeri, fino ai superpolimeri come il PEEK. Questa varietà si traduce in un’ampia gamma di applicazioni, rendendo Sequoia adatta a settori esigenti tra i quali, oltre a quello degli stampisti, l’automotive, il packaging, l’aerospaziale, la nautica e il medicale.

La camera riscaldata, che può raggiungere i 200°C, assicura condizioni ottimali per la lavorazione di polimeri ad alte prestazioni, garantendo risultati di qualità superiore. Tra le altre specifiche tecniche che denotano la qualità del sistema si segnalano la motorizzazione brushless, senza cinghie, a precisione micrometrica, oltre alla calibrazione Z, livellamento piatto, livellamento estrusori: tutto automatico.

Gianandrea Mazzola


Sfoglia la rivista

  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024
  • n.2 - Marzo 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Esplorando i polimeri: il polipropilene

Prosegue il viaggio nel vasto e variegato mondo dei polimeri, che ci porterà alla scoperta delle proprietà uniche di ogni materiale, delle sue applicazioni specifiche,

Ambiente

Un’alleanza contro i “falsi compostabili”

Condividere dati e informazioni per migliorare le attività di controllo e contrasto alla diffusione di falsi bioshopper e imballaggi in plastica non compostabile: è questo

Ambiente

Ambiente: dire, fare, certificare

La società Sarno Display ha fatto del rispetto per l’ambiente, il territorio e le persone la sua cifra distintiva, mettendo in atto un’azione sistematica in