Tecnologia di stampaggio ultramoderna con il minimo consumo energetico

Condividi

La partecipazione di Wittmann Battenfeld alla fiera Fakuma (Friedrichshafen, 17-21 ottobre 2023) si focalizzerà principalmente sulla nuova pressa EcoPower B8X, sottoposta a un radicale restyling per ridurne il consumo energetico.

Gli interventi migliorativi hanno riguardato innanzi tutto il gruppo di chiusura, ora dotato di una nuova ginocchiera con migliore dinamica di movimento, che ha contribuito a ridurne il fabbisogno energetico. L’unità d’iniezione, invece, è oggi disponibile con un gruppo pivotante volto ad agevolare l’ispezione vite ed è lubrificata a olio, anziché con grasso, al fine di ridurre la resistenza meccanica.

Dettaglio dell’unità d’iniezione pivotante della EcoPower B8X 110/350

La gamma delle unità d’iniezione disponibili a catalogo è stata poi ampliata sia per rispondere maggiormente alle richieste del mercato sia per migliorare il bilancio energetico del processo di stampaggio. Su questa serie debutterà inoltre il nuovo controllo B8X sviluppato internamente da Wittmann, con propria componentistica e medesima interfaccia utente. La nuova linea EcoPower B8X sarà disponibile sul mercato europeo nelle prossime settimane con forze di chiusura da 55 a 180 tonnellate.

In particolare, alla fiera Fakuma, all’interno di una cella Insider, sarà esposta una EcoPower B8X 110/350 (nella foto d’apertura, ndr) in combinazione con: raccoglitore di materozze servocomandato WX90 di Wittmann, di nuova concezione e dotato di uno scivolo d’espulsione integrato; granulatore senza griglia S-Max; regolatore di flusso WFC120. Tale isola di stampaggio produrrà un supporto per una rete da arrampicata utilizzando uno stampo a 8 cavità fornito dall’azienda austriaca Lechner. Le materozze saranno rimosse dallo “sprue picker” WX90, anch’esso integrato nel sistema di controllo B8X, e trasportate direttamente al granulatore integrato nella macchina. Lì verranno macinate e successivamente reimmesse nel processo.

Sempre in tema di efficienza energetica, Wittmann Battenfeld esporrà a Friedrichshafen una pressa EcoPower DC, con funzionamento in corrente continua, evoluzione del concept lanciato in anteprima all’ultima fiera K di Düsseldorf.

SmartPrimus abbinata a un’automazione high-tech

Isola di produzione con SmartPrimus 90

In occasione di Fakuma, Wittmann Battenfeld dimostrerà inoltre la propria esperienza nella digitalizzazione e nell’automazione grazie a una pressa della serie SmartPrimus, dotata del nuovo sistema di controllo B8X. Precedentemente nota come SmartPlus, la pressa servo-idraulica SmartPrimus si distingue per l’elevato grado di efficienza energetica ed economica, nonché per l’eccellente ripetibilità. Utilizzando tecnologie collaudate, combinate con optional accuratamente selezionati, il costruttore può oggi offrire un eccellente rapporto prezzo/prestazioni per questa serie di presse.

La SmartPrimus 90/350 in mostra, equipaggiata con il sistema CMS Lite per il monitoraggio dello stato di salute della pressa, sarà abbinata a un’isola automatizzata progettata e prodotta da Wittmann Battenfeld Deutschland e stamperà una livella a bolla in ABS con uno stampo a 1+1 cavità fornito da Sola (Austria).

Durante la prima fase di produzione, verranno stampate a iniezione le parti superiore e inferiore del corpo della livella. La parte superiore sarà quindi depositata in una stazione laser, dove avverrà l’incisione dei loghi. Nello stesso tempo, la parte inferiore sarà posta su un vassoio e il manipolatore vi inserirà le ampolle Sola, controllate in precedenza da un sistema di visione. Successivamente, la parte superiore verrà posizionata e bloccata sulla parte inferiore nella stazione di pressatura. I pezzi finiti saranno quindi trasportati in una stazione di prova. Dopo il controllo qualità, un robot Wittmann WX138 provvederà a depositare le livelle finite su un nastro trasportatore.


Sfoglia la rivista

  • n.2 - Marzo 2024
  • n.1 - Febbraio 2024
  • n.8 - Novembre 2023


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Componenti

Rondelle di contrasto e ugelli stampati in 3D

Con Monolith® ed Energy Blocker®, Ermanno Balzi (stand C42, pad. 36, alla fiera Mecspe) presenta due prodotti di spicco dell’azienda tedesca Witosa, di cui è

Ausiliari

Soluzioni di successo per i tubi da drenaggio

Nota a livello internazionale per la produzione d’impianti per profili in plastica, dal 2012 Baruffaldi Plastic Technology progetta e costruisce anche macchine di fine linea