Stampaggio di microcomponenti di precisione

Condividi

In linea con la tendenza alla miniaturizzazione, Arburg mette a disposizione soluzioni tecnologiche high-end per il settore del microstampaggio. I requisiti per lo stampaggio a iniezione di microcomponenti sono elevati: gli articoli devono essere prodotti in serie con pesi d’iniezione spesso di pochi milligrammi, che corrispondono al peso di un singolo granello; la massa fusa lavorata deve presentare un’omogeneità termica e meccanica ottimale; la temperatura del cilindro deve essere controllabile con precisione e il processo di plastificazione deve essere altamente riproducibile.

Il costruttore di Lossburg continua a sviluppare le sue macchine e i suoi componenti in modo mirato e con le sue presse a iniezione Allrounder è possibile produrre microcomponenti di alta qualità e in serie senza dover ricorrere a costose presse speciali. In occasione di SamuExpo (Pordenone Fiere, 1-3 febbraio 2024), presso il proprio stand 18 nel padiglione 1, Arburg esporràun’isola di produzione per la realizzazione di microingranaggi per misurazione, incentrata su una Allrounder 270 A elettrica, dotata del gruppo di microiniezione Euromap 5.

Insieme a un robot lineare Multilift H 3+1 e a una cappa ionizzante si ottiene una soluzione di sistema flessibile per la produzione riproducibile di microcomponenti. Il modulo per aria pulita con ionizzazione garantisce inoltre un ambiente di produzione costante e controllato e impedisce efficacemente che i microcomponenti si attacchino nell’area di lavoro.

Gruppo di microiniezione Euromap 5

L’unità di microiniezione Euromap 5 sarà utilizzata per produrre quattro microingranaggi da 0,004 g in un tempo di ciclo di 12 s a SamuExpo 2024

L’unità di microiniezione Euromap 5 è stata sviluppata da Arburg con l’obiettivo di controllare con precisione le corse brevi e l’elevata dinamica di riempimento. Combina una vite da 18 o 15 millimetri per la fusione del materiale con una vite da 8 millimetri per l’iniezione, dotata di valvola di non ritorno che consente di tenere completamente sotto controllo il processo d’iniezione del fuso e stampare, quindi, con la massima precisione e accuratezza. La sezione di plastificazione servoelettrica, installata a 45 gradi rispetto all’unità d’iniezione orizzontale, garantisce una preparazione ottimale dei granulati standard. In termini di profondità di corsa, la vite di plastificazione di lunghezza ridotta (15 o 18 millimetri) presenta un design simile a quello di una vite convenzionale a tre zone. Il materiale fuso viene quindi trasportato all’unità d’iniezione. La materia plastica viene lavorata secondo il principio “first-in, first-out” (FIFO), con una preparazione omogenea della massa fusa e durata limitata delle soste, garantendo così un risultato d’immediata qualità.

Applicazione live – Microingranaggi per misurazione

I singoli microingranaggi (qui mostrati vicino a una capocchia di spillo) pesano solo 0,004 grammi, quindi nove unità pesano quanto un singolo granulo di materiale

A SamuExpo 2024 Arburg dimostrerà in pratica come sia possibile produrre 4 microingranaggi in un tempo di ciclo di 12 secondi. Un singolo microcomponente pesa solo 0,004 grammi, quindi nove di questi pesano quanto un singolo granulo di materiale.

Il robot compatto Multilift H 3+1 rimuove i delicati microcomponenti con il braccio principale e li deposita separatamente, mentre il braccio secondario separa la materozza. Le capacità di carico sono di 3 kg per il braccio principale e di 1 kg per il braccio ausiliario. Il braccio principale funziona elettricamente, mentre l’asse rotante, che può essere ruotato di 90 gradi, è azionato pneumaticamente. Ciò consente di eseguire semplici operazioni di pick-and-place. Anche il braccio ausiliario funziona in modo servoelettrico, per esempio per rimuovere le materozze nell’applicazione esposta in fiera.

Produzione additiva: una soluzione per ogni esigenza

Dettaglio della stampante TiQ2 a tecnologia FFF, che sarà esposta a SamuExpo 2024

Arburg ha disposizione una gamma completa di macchine per la produzione additiva industriale e, con le stampanti freeformer e InnovatiQ, è in grado di lavorare granuli vergini, filamenti e silicone liquido (LSR). A Pordenone verrà esposta una stampante InnovatiQ TiQ2 a tecnologia FFF, con un piatto di stampa di 330×330 mm. Questa stampante 3D è indicata per la realizzazione veloce di supporti alla produzione industriale, quali: mani di presa per robot e conformatori per la fase di post processo di articoli stampati, ma è anche adatta alla realizzazione di manufatti più tecnici con finiture superficiali d’alta qualità. Dispone di un telaio compatto e solido ed è complementare affidabile. La sua testa di stampa è stata sviluppata per i filamenti fibrorinforzati e la combinazione di poliammide e fibre di carbonio, nel filamento, garantisce pinze durevoli e resistenti.

Digitale: smart production – smart service

L’amministratore delegato di Arburg Italia, Raffaele Abbruzzetti

L’applicazione in esposizione sarà connessa al MES di Arburg: il sistema ALS con il quale è possibile acquisire e analizzare in tempo reale i dati di produzione e aumentare sensibilmente l’efficienza produttiva. Il costruttore darà inoltre dimostrazione di assistenza da remoto grazie al proprio sistema ARS e illustrerà le caratteristiche del suo portale clienti arburgXworld.

Quest’ultimo permette di ordinare pezzi di ricambio con un servizio accessibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e di avere una pianificazione dettagliata e precisa per l’ottimizzazione della capacità produttiva, della qualità e dei tempi di consegna, offrendo un supporto digitale completo, una comunicazione più semplice, flessibilità e risposte più rapide, con conseguente risparmio in termini di tempo e di costi.

Un corner dedicato ai pezzi di ricambio metterà infine in mostra viti e motori IE3 a risparmio energetico, presentando inoltre i corsi di formazione Arburg.

“Siamo convinti da sempre che condividere il know-how sia la strada giusta per migliorare i processi, la qualità e aumentare il livello di business. Ecco perché quest’anno, a SamuExpo, sarà presente insieme a noi la società Guberti con un proprio spazio all’interno dello stand di 90 metri quadri”, ha dichiarato l’AD di Arburg Italia, Raffaele Abbruzzetti. “L’azienda, leader nella distribuzione di materiali termoplastici in granuli e di macchinari per la loro lavorazione, sarà in grado, insieme al suo team, di proporre una consulenza tecnica per una produzione efficiente”.


Sfoglia la rivista

  • n.3 - Aprile 2024
  • n.2 - Marzo 2024
  • n.1 - Febbraio 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Ambiente

PMI e sostenibilità, un passo alla volta

Le piccole e micro imprese sono consapevoli dell’importanza della sostenibilità, ma faticano a realizzarla perché disorientate. Per evitare perdite di tempo e risorse occorre muoversi con razionalità,

Ausiliari

Barra a dritta con New Aerodinamica

Una Pasqua indimenticabile per il team di New Aerodinamica, che, per celebrare i primi quarant’anni della sua avventura industriale, ha “salpato le ancore” per una