Plastiche riciclate e stampa 3D, un binomio per il design

Nel 2019, Lati3Dlab, Gimac e Vudafieri hanno unito le forze nel progetto di sviluppo della Wilhelm Lamp, un lampadario di grandi dimensioni ispirato a un vaso progettato nel 1935 dall’architetto modernista Wilhelm Wagenfeld di cui Tiziano Vudafieri è collezionista. Il manufatto è stato prodotto da eXgineering SA con tecnologia Gimac, mediante speciali stampanti 3D per tecnopolimeri in granulo, e quindi proposto nell’ambito dell’evento GuiltlessPlastic – Master’s Pieces. Importante fattore distintivo del progetto è stata la selezione di policarbonato trasparente proveniente esclusivamente da materiale riciclato. Il polimero selezionato è stato inoltre ottimizzato da Lati per massimizzarne le proprietà finali a seguito di una trasformazione mediante stampa 3D, avendo cura di preservarne trasparenza, resilienza, stabilità dimensionale e aspetto estetico.

Oggi i tre partner propongono una nuova realizzazione, sempre in materiale riciclato. Si tratta del set di lampade installate presso il Paradiso Cannes, ristorante all’interno dell’hotel Barrière di Cannes, e il ristorante Paradiso di Abu Dhabi. Anche in questo caso il materiale impiegato è il Latieco 87 MR AM, policarbonato ottenuto da riciclo meccanico, selezionato e messo a punto da Lati3Dlab e poi trasformato da eXgineering mediante la tecnologia additiva di Gimac nelle forme che gli architetti hanno concepito. Geometrie simili a quelle di veli e fiamme mosse dal vento, care ai maestri del vetro soffiato e lavorato a mano, impossibili da realizzare impiegando plastiche stampate a iniezione. Grazie alla Robotic Additive Moulding (RAM), con l’ausilio di un robot a sei assi, la materia plastica è stata formata proprio come il vetro, preservando le proprietà chimico-fisiche del materiale e le proprietà microstrutturali.

Leggere, colorate, trasparenti ed elegantissime, ma soprattutto a ridotto impatto ambientale, le lampade testimoniamo quanto oggi sia possibile ottenere unendo la flessibilità del metodo produttivo, la competenza nel mondo dei materiali e la visione ispirata del design italiano. Nel massimo rispetto dell’ambiente e in accordo con i principi della sostenibilità.