PETG ultraresistente per stampa 3D professionale

MakerBot ha sviluppato un polietilene tereftalato modificato con glicole (PETG) per la sua stampante 3D Method. «Da tempo i nostri clienti richiedevano materiali da utilizzare in un’ampia gamma di applicazioni che necessitano di grande resistenza e durabilità» ha dichiarato Nadav Goshen, CEO di MakerBot. «Il PETG è uno dei polimeri di uso più diffuso oggi. Per le sue proprietà avanzate e la sua versatilità, riteniamo che sia un materiale eccellente per l’uso su grandi linee di produzione, nonché per tirature ridotte».

Il PETG presenta caratteristiche di resistenza e flessibilità maggiori rispetto a PLA e ABS, ed è privo di odore durante la lavorazione. Inoltre, consente uno stampaggio con una finitura lucente e un buon grado di duttilità, ideale per realizzare prototipi funzionali, maschere e supporti, nonché prodotti finiti.

Questo materiale di livello industriale ha una temperatura di distorsione termica fino a 70 °C e una forte capacità di adesione dello strato che permette di ridurne la contrazione e la deformazione durante lo stampaggio. La particolare resistenza all’umidità e a diverse sostanze chimiche, tra cui alcali e sostanze acide, unitamente al PVA idrosolubile Method e agli alloggiamenti con sigillatura a secco, offrono a progettisti e ingegneri libertà di forme e facile rimozione del supporto.

Il nuovo PETG appartiene alla linea Method Spaciality Materials, pensata da MakerBot per utenti che necessitano di materiali ad alte prestazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here