La prima sedia di design realizzata in Arfinio®

Arfinio®La tecnologia Arfinio® utilizza lo stampaggio a iniezione per reazione (RIM) con la chimica dei poliuretani alifatici in un modo considerato, fino ad oggi, impossibile.

Covestro, azienda leader nella produzione di polimeri, e Arcesso Dynamics, produttore di parti in poliuretano personalizzate, hanno applicato la loro rivoluzionaria tecnologia Arfinio® alla realizzazione di una sedia progettata dal designer tedesco Thomas Schnur.

La sedia in Arfinio® dimostra quanto questo monomateriale abbia la potenzialità di rivoluzionare il settore del design per l’arredamento, permettendo di creare elementi più leggeri, completamente seamless, dai profili strutturalmente puliti, mettendo insieme struttura, funzione e forma per migliorare la qualità visiva ed estetica del prodotto.

I designer che si occupano di arredamento devono affrontare numerose limitazioni quando lavorano con i materiali tradizionali a superficie solida. I singoli pezzi devono essere tagliati e incollati, un lungo, laborioso e costoso processo che rende impossibile produrre forme complesse.

Arfinio®offre una soluzione a queste problematiche, combinando lo stampaggio a iniezione per reazione (RIM) con la chimica dei poliuretani alifatici.

Il materiale che si ottiene, pur avendo l’aspetto e la consistenza di un materiale a superficie solida, in realtà, può essere prodotto in un pezzo unico.

Ciò permette di realizzare oggetti effettivamente seamless (senza giunture), con una nuova libertà di progettazione: si tratta semplicemente di modellare lo stampo nella forma desiderata.

La sedia di design è leggera e consente di utilizzare meno materiale per ciascun pezzo. Grazie alla sua struttura senza giunture e alla resistenza intrinseca del materiale, gli oggetti di arredo, realizzati con Arfinio®, risultano anche più durevoli.

Infine, il coefficiente termico di Arfinio® rende la sedia calda al tatto.

A fine vita, qualsiasi oggetto, realizzato in monomateriale Arfinio® può essere rilavorato e riutilizzato per ottenere nuovi prodotti, aiutando i produttori di oggetti di arredo a chiudere il cerchio e ridurre la quantità di rifiuti industriali.