La plastica ha un futuro sostenibile. Scoprilo il 22 novembre al XXVI Congresso delle Materie Plastiche

Il Green Deal europeo ha dato il via a un importante percorso di trasformazione che inevitabilmente segnerà il destino delle imprese, chiamate a rivedere le logiche produttive adeguandole a un nuovo modello di business sostenibile e competitivo, che benefici di un uso più efficiente delle risorse. La digitalizzazione è un mezzo per raggiungere l’obiettivo dell’Unione europea: fabbriche “intelligenti”, piattaforme digitali e blockchain possono infatti accelerare e dare impulso alla transizione verso un’economia circolare.

Sarà questo l’argomento del congresso “La filiera delle materie plastiche in un mondo più sostenibile”, organizzato da TMP e Plastix. L’evento si terrà presso il Volvo Congress Center di Bologna il 22 novembre 2021, il giorno prima dell’apertura della fiera Mecspe.

Una giornata in cui esperti, istituzioni, ricerca pubblica e privata e aziende del mondo delle materie plastiche avranno la possibilità di illustrare i migliori percorsi da seguire per affrontare con successo e profitto la green transition.

Clicca qui per scoprire il programma e registrarti al congresso

Il programma del convegno affronterà alcuni macrotemi:
• l’impegno nella ricerca e sviluppo dei principali produttori di materie prime finalizzata a un’offerta di polimeri sempre più sostenibili;
• riciclo meccanico e riciclo chimico delle plastiche post consumo;
• compound termoplastici di seconda vita ad alte prestazioni;
• digitalizzazione dei processi di trasformazione come driver strategico per la sostenibilità economica.

Sostengono l’evento:
Arburg, CelaneseDomo Engineered Plastics, Engel, Ewikon, Guzman GlobalLanxess, Lati, MepolPoliblendRadici, Seta Polymers, Sirmax

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here