La fabbrica digitale del futuro protagonista a Mecspe

Condividi

In occasione della ventiduesima edizione di Mecspe, SolidWorld Group (stand C70, padiglione 36) si presenta a BolognaFiere con un allestimento studiato ad hoc per raccontare a visitatori e addetti ai lavori una storia unica: che cos’è la fabbrica digitale del futuro, come ci si arriva e quali sono oggi le tecnologie a disposizione per realizzarla.

L’enorme allestimento, collocato nell’area dedicata all’additive manufacturing, si sviluppa a raggiera attorno al “cuore pulsante” simbolo della stessa area espositiva, e cioè lo stand C66, pad. 36, di Energy Group, uno spazio altamente rappresentativo della tecnologia che fa da cardine all’intera filiera della fabbrica digitale: la stampa 3D. L’allestimento così disposto rappresenta le business unit del gruppo, chiamate a illustrare, attraverso un percorso a stazioni, i vari reparti che costituiscono una digital factory. Dalla metrologia al controllo qualità, dalla scansione al reverse engineering, dai software di progettazione avanzata CAD 3D e di simulazione alle tecnologie per la gestione dei flussi operativi, il visitatore approda infine alla produzione rapida e tailor-made con le stampanti 3D.

Valeria Locatelli, marketing manager di SolidWorld Group

Un ampio portafoglio tecnologico a copertura e supporto dell’intera filiera, che arriva a coprire anche aree esterne all’additive manufacturing con i sistemi presentati da SolidCAM: la business unit presente con uno stand esclusivo (D44) nel padiglione 16 dedicato alle macchine utensili e alla lavorazione lamiera. 

“Siamo orgogliosi di riuscire a portare in fiera a Bologna tutto il know-how del gruppo”, afferma la marketing manager di SolidWorld Group, Valeria Locatelli. “SolidWorld Group non è un semplice rivenditore. È piuttosto un ecosistema perfettamente integrato di aziende, dove ciascuna è padrona assoluta di un know-how specifico relativo a tante differenti tecnologie”. Proprio in tema di tecnologie, merita una particolare menzione SolidFactory: la business unit che, nel suo ruolo di consulente all’integrazione digitale in fabbrica, ha permesso a SolidWorld Group di entrare nei settori fotovoltaico ed eolico

Stampanti 3D ad alte prestazioni e per grandi dimensioni

Cinzia Milioli, cofondatrice e CMO di Energy Group

Per quanto riguarda la produzione, presso lo stand C66, pad. 36, di Energy Group sono esposti diversi modelli di stampanti 3D di Stratasys. “Si parte dalla Origin One”, anticipa Cinzia Milioli, cofondatrice e CMO di Energy Group, “perfetto anello di congiunzione tra il mondo dello stampaggio di materie plastiche e il mondo additive, e si arriva alla nuovissima stampante ad alte prestazioni e di grandi dimensioni F3300. Quest’ultima sfrutta in modo avanzato la consolidata tecnologia FDM (Fused Deposition Modeling), pensata per il tooling e le applicazioni più esigenti, ed è in grado di stampare con materiali altamente performanti. Si passa poi ovviamente per la tecnologia PolyJet, oggi declinata anche per la stampa diretta su tessuti di vario tipo, per finire con la tecnologia SAF, votata alla produzione in lotti, che utilizza polvere di poliammide (nylon)… ma non solo”. 

Oltre alle macchine e alle tecnologie di Stratasys, nello stand di Energy Group è possibile “toccare con mano” numerosi esempi di parti realizzate in diversi materiali e scoprire gli incredibili effetti delle tecnologie DyeMansion per il post processing su pezzi “end-use” prodotti dalle stampanti. Non mancano infine i sistemi di produzione additiva con metallo e legno, in grado di soddisfare le esigenze di centri di ricerca, officine e grandi aziende. Perché l’additive manufacturing è sempre più protagonista nei reparti produttivi delle fabbriche digitali.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

osservatorio

Osservatorio MECSPE: cresce la fiducia nel manifatturiero

Secondo l’Osservatorio MECSPE del I quadrimestre 2024, l’84% degli imprenditori è soddisfatto dell’andamento della propria azienda. Cresce l’attenzione sulla sostenibilità: in aumento le aziende che