Grafe vede nero… perfettamente nero!

Condividi

Lo specialista dei masterbatch offre la colorazione ideale per ogni materiale plastico

Impiegato per beni di consumo, cosmetici, articoli di lusso o prodotti industriali, il nero è considerato il colore prediletto per molti articoli in materiale plastico. Da un lato è nobile ed elegante, dall’altro è sinonimo di calma e serietà. In altre aree, appare semplice e robusto. Il Gruppo Grafe di Blankenhain, in Germania, è da molti anni specialista nella colorazione nera delle materie plastiche standard e dispone di un ampio portafoglio di masterbatch corrispondenti. Sulla base di queste competenze, vengono anche sviluppate soluzioni per materiali plastici sempre più tecnici e le loro relative applicazioni, con l’aiuto delle quali è possibile realizzare tonalità di nero brillanti.

“Nel settore PE/PP offriamo un nero profondo per lo stampaggio a iniezione, noto anche come nero piano, che produce una profondità di colore che altrimenti sarebbe realizzabile solo tramite coloranti solubili in strutture polimeriche amorfe. Su richiesta del cliente, i masterbatch possono essere combinati in modo tale da migliorare la fluidità e il tempo di ciclo”, riferisce Danny Ludwig, responsabile della gestione di prodotto per la divisione Masterbatch Colorati e Funzionali, facendo riferimento in particolare alle applicazioni nel settore automobilistico.

Colorazione di polipropilene, poliuretano termoplastico e resine stireniche

Articoli di design colorati con masterbatch neri by Grafe

Con il nuovo masterbatch Base Black per PP, è stata sviluppata un’alternativa efficiente anche per le tonalità di nero più comuni nel settore automobilistico. Oltre alla sua disponibilità permanente (le quantità campione vengono inviate lo stesso giorno per i test di produzione), offre anche un prezzo significativamente più basso rispetto a un colore OEM. Inoltre, il masterbatch può essere regolato in modo flessibile. Raggiunge già eccellenti valori di colore a parametri standard del processo di produzione, che rientrano nella tolleranza OEM e si discostano solo leggermente dai colori esclusivi di marchio.

Un altro gruppo di prodotti per il quale Grafe fornisce i coloranti ideali sono i poliuretani termoplastici. “Per i TPU, abbiamo nel nostro portafoglio un’ampia gamma di neri, sia per esteri che per eteri. In questo caso, il grado di riempimento del contenuto di carbon black arriva fino al 35%. Oltre all’estrusione e all’estrusione di cavi, esistono anche applicazioni corrispondenti nello stampaggio a iniezione”, spiega Ludwig.

L’esperto fa riferimento anche a gradi di resine stireniche d’alta qualità e ad alta concentrazione presenti nella gamma dei prodotti. “Qui il grado di riempimento del carbon black arriva fino al 30%, con un’eccezionale profondità di nero. Le particelle molto fini di carbon black rappresentavano in passato una sfida che ora siamo riusciti a superare, il che può portare a diversi vantaggi per il cliente”.

La colorazione è possibile con diversi polimeri target, tra cui: PC/ABS, PC, PS, SAN, ABS, PA/ABS, SB ed SEBS, e la lavorazione è stata testata sia nello stampaggio a iniezione che nell’estrusione. Un importante settore target è soprattutto il settore degli imballaggi.

Applicazioni nella stampa 3D, con PA e PET e nell’automotive

Per le applicazioni nella stampa 3D, Grafe fornisce anche un masterbatch nero per PLA caratterizzato da un’ottima dispersione e omogeneizzazione. “È molto adatto per l’estrusione di filamenti e stupisce per la sua eccellente processabilità senza agglomerati”, riferisce il responsabile della gestione di prodotto. Anche un masterbatch per la lavorazione del PC, che viene utilizzato nello stampaggio a iniezione, presenta un’ottima profondità di colore e una buona qualità di dispersione.

Per la produzione di fibra in fiocco e nell’estrusione di film, Grafe propone un masterbatch adatto alla colorazione nera del PET. “Ha il consueto contenuto di carbon black al 30% con un’ottima dispersione”, afferma Ludwig. Ciò è necessario per poter colorare le fibre in modo affidabile. L’ottima qualità del carbon black e della fibra ottenuta sono ulteriori caratteristiche speciali del prodotto.

Uno dei campi di specializzazione dell’azienda è sempre stato quello delle applicazioni automobilistiche. “Per i pezzi stampati a iniezione specifici per il vano motore, in cui viene utilizzato il PBT, offriamo una soluzione che meraviglia per l’eccellente disperdibilità a basso dosaggio e che può essere dotata, su richiesta, anche di una nucleazione migliorata”, spiega Ludwig. “Negli ultimi anni ci siamo affermati sempre di più anche come specialisti per componenti esterni in PMMA e sviluppiamo costantemente queste applicazioni”. Oltre all’automobile, l’esperto considera anche il settore edile un importante campo di applicazione.

Per la lavorazione delle poliammidi (PA), Grafe dispone infine di un’ampia gamma di carbon black o “nigrosina” disponibili per la colorazione nera. “In questo caso, il gruppo target è rappresentato dalle normali applicazioni di stampaggio a iniezione, soprattutto per il settore automobilistico, ma anche da componenti tecnicamente molto impegnativi nel settore edile. Esistono diverse possibilità per ottimizzare la qualità del materiale o il processo di lavorazione”, dichiara l’esperto, citando il miglioramento della fluidità e della nucleazione. “Inoltre, filigrane e percorsi di flusso più lunghi possono essere superati più delicatamente e i componenti possono essere rimossi dallo stampo in tempi minori rispetto al passato”.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare