Gefran a Plast 2023 all’insegna della digitalizzazione pervasiva e della sostenibilità

Condividi

La società Gefran ha partecipato a Plast – il salone internazionale per l’industria delle materie plastiche e della gomma – con un’offerta di prodotti innovativi, grazie a cui si posiziona in qualità di partner di riferimento per OEM, system integrator ed end user nell’ambito delle macchine per il soffiaggio, lo stampaggio a iniezione e l’estrusione di materie plastiche. Un consolidato know-how di processo, che si declina con Gefran Soluzioni nella progettazione e nella realizzazione di sistemi d’automazione, quadri elettrici e software dedicati al settore.

Diverse le novità in mostra, che attestano la leadership applicativa di Gefran nel segno della digitalizzazione pervasiva e della sostenibilità.

In primo luogo, la serie GRZ per il controllo dei carichi bifase e trifase nel riscaldamento elettrico, basata sull’innovativa piattaforma GRx, da cui eredita il formato estremamente compatto. Questi SSR sono scalabili su un range di corrente particolarmente esteso, con un intervallo che va da 10A a 75A.

I power controller della serie GRM-H (nella foto d’apertura, ndr), dedicati al controllo dei carichi resistivi nel riscaldamento industriale, sono basati anch’essi su piattaforma GRx e già disponibili con comando analogico e digitale IO-Link. I controllori integrano ora anche il protocollo Modbus RTU, con interfaccia seriale RS485 e, grazie alla comunicazione digitale e alla diagnostica integrata, sono in grado di soddisfare le esigenze di un ampio ventaglio di applicazioni.

Sensori intelligenti e I/O modulari

I sensori della serie ILI si basano sulla tecnologia Impact senza fluido di trasmissione, a garanzia di un minor impatto ambientale

Alla fiera Plast Gefran ha presentato anche un’intera gamma di sensori, a vantaggio di una maggiore digitalizzazione. Innanzi tutto, la serie ILI dei sensori di melt, con uscita digitale IO-Link, è basata su tecnologia Impact senza fluido di trasmissione, a garanzia di un minor impatto ambientale. Grazie alle certificazioni SIL2 e PLd, i trasduttori sono particolarmente adatti a tutte le applicazioni di “sicurezza funzionale”. In secondo luogo, la serie HIX si rivela ideale per l’utilizzo in ambienti con alta temperatura (fino a 350°C) e applicazioni in atmosfera potenzialmente esplosiva. Anch’essa certificata e dotata di protocollo di comunicazione seriale Hart, la gamma è dedicata agli impianti di estrusione dei polimeri.

Per la misurazione della posizione erano poi in esposizione le serie WRA-E e WPA-E, con tecnologia magnetostrittiva Hyperwave e connettività EtherCAT. La sonda di pressione industriale KS-I, dotata di interfaccia IO-Link, è invece in grado di misurare sia pressione che temperatura, grazie alle sue funzioni evolute di diagnostica, con una frequenza di campionamento pari a 1000 volte al secondo.

Nel suo stand a Plast 2023, Gefran ha posto in evidenza anche la nuova generazione G-Mation G3 di I/O su base EtherCAT

La nuova generazione di I/O su base EtherCAT G-Mation G3, dedicata alla gestione evoluta dei segnali in campo, dispone di una meccanica modulare, che permette un’installazione efficiente e garantisce una manutenzione semplificata, anche grazie al modulo elettronico separato dal terminale, ai fini del precablaggio dell’intero pannello elettrico. Gli I/O G3 completano i pannelli operatore G-Vision, con schermi multitouch capacitivi da 7” a 21”, nel contesto delle architetture di automazione G-Mation. Tali soluzioni, ideali per linee di estrusione e presse a iniezione, sono garanzia di alte performance, modularità e scalabilità anche alle applicazioni più complesse.

Misurazione della deformazione e controllo di processo

SSR serie GRZ per il controllo dei carichi bifase e trifase

Ulteriore novità è il sistema QE2008-W, che rappresenta l’ultima evoluzione del set completo di sensori wireless per la misurazione, ancora più accurata, della deformazione delle colonne e della forza di chiusura stampi nelle applicazioni di stampaggio a iniezione e pressofusione. Il prodotto è dotato di un meccanismo di montaggio semplice e rapido, grazie alla tecnologia brevettata magnetica “press-on” ed è stato arricchito di esclusive funzionalità, tra cui figurano: la comunicazione Bluetooth 5.0, le batterie ai polimeri di litio a lunga durata e ricarica rapida e il monitoraggio del profilo di pressione della cavità.

Infine, un aspetto fondamentale dell’offerta Gefran risiede nella capacità dei singoli prodotti di generare dati utili per il controllo di processo, per l’efficientamento energetico dell’impianto e per il condition monitoring. Uno dei risultati di tale approccio è l’applicazione OPC-UA “field to cloud” dove i dati raccolti sul campo tramite IO-Link dai sensori e dagli SSR Gefran sono trasmessi in cloud in modo efficiente e scalabile, attraverso protocolli standard come MQTT e OPC-UA.

“Plast è stata un’opportunità unica per rinnovare il nostro impegno verso clienti e partner e confermare il ruolo di Gefran come azienda protagonista nel campo dell’evoluzione tecnologica”, ha dichiarato Marcello Perini, amministratore delegatodi Gefran, il quale ha così concluso: “Gli oltre 60 anni di esperienza in questo mercato ci hanno permesso di sviluppare una profonda conoscenza delle principali applicazioni nel settore della plastica e di alimentare un’innovazione continua”.


Sfoglia la rivista

  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024
  • n.2 - Marzo 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare