Corepla: una piattaforma delle opportunità per la scuola

Uno strumento didattico ideato da Corepla per  approfondire i temi del riciclo e della corretta gestione del fine vita della plastica.

È online P.OPP – La Piattaforma delle Opportunità, il portale del progetto ideato da Corepla per le scuole secondarie di secondo grado a indirizzo tecnico e professionale, con l’obiettivo di costituire un ponte tra studenti e mondo del lavoro.

Rivolgendosi soprattutto agli studenti degli ultimi anni, lo strumento didattico approfondisce i temi del riciclo e della corretta gestione del fine vita della plastica.

Attraverso un’area riservata, gestibile in totale autonomia dagli insegnanti, si può accedere a un tour virtuale per seguire tutte le tappe di raccolta e riciclo dei materiali, osservando il percorso che porta un rifiuto alla trasformazione in nuova risorsa.

Sono disponibili inoltre pacchetti didattici utili a organizzare lezioni sugli aspetti dell’economia circolare, comprendenti anche temi specifici correlati a diverse tipologie di plastica, dall’ottenimento alle proprietà, fino alle fasi di recupero.

Il progetto è tutt’altro che virtuale: gli istituti che hanno sede in prossimità di imprese del settore, che si renderanno disponibili a ospitare i ragazzi, potranno organizzare un programma che preveda un’esperienza formativa diretta, finalizzata alla realizzazione di un project work, con la collaborazione di Ancitel Energia e Ambiente.

corepla
Il presidente di Corepla Giorgio Quagliolo.

«La sostenibilità è finalmente al centro del dibattito anche nel mondo scolastico» commenta il presidente di Corepla Giorgio Quagliolo. «L’obiettivo di questo progetto è infatti quello di inquadrare le modalità di una corretta gestione degli imballaggi in plastica, focalizzando l’attenzione dei ragazzi sulle enormi potenzialità offerte dal riciclo di questo materiale e accompagnando a queste nozioni la valenza formativa in chiave tecnica e professionale, con un primo approccio al mondo del lavoro in un settore importante per la società e in continua espansione.»