Caldara Plast apre le porte alle scuole del territorio

Promuovere la conoscenza delle materie plastiche, delle sue potenzialità e la sua importanza nel quotidiano. Con questo scopo, Caldara Plast, lo scorso 8 aprile, ha aperto le proprie porte ad alcune scuole primarie del territorio, facendo comprendere ai ragazzi quanto sia importante non disperderla nell’ambiente ma riciclarla, sia a casa, attraverso la raccolta differenziata, sia a livello industriale, recuperando scarti di lavorazione.

All’interno dello stabilimento, i ragazzi hanno potuto toccare con mano il destino della plastica a fine vita. Massimiliano Caldara, uno dei titolari, ha spiegato come gli scarti di aziende che operano in diversi settori del manifatturiero, dell’arredamento, dell’automotive… vengono raccolti direttamente con mezzi Caldara Plast, trasferiti nella Divisione Recupero di Erba (Como) per la macinazione e selezione, e quindi trasferiti ad Alzate Brianza (Como) per la rigenerazione in compound “seconda vita”. La nuova materia prima ottenuta ha standard qualitativi elevati, monitorati costantemente dal laboratorio interno e può sostituire perfettamente un prodotto di prima scelta in numerose applicazioni, con un impatto ambientale più limitato, sia in termini di emissioni di CO2, sia per le minori risorse vergini utilizzate.

«Vogliamo aprire le porte della nostra azienda per far capire a tutti che il nostro lavoro è importate per salvaguardare l’ambiente» ha commentato Massimiliano Caldara. «Il business del recupero ha un risvolto importante sull’ambiente e rende la plastica sempre più green».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here