Stål & Plast taglia del 9% il consumo energetico delle linee di estrusione con i motori a magneti permanenti

Per migliorare i processi produttivi non è sempre necessario ripensarli totalmente. Talvolta è sufficiente un revamping ragionato degli impianti. Per esempio, in Stål & Plast (Ringe, Danimarca) è bastato sostituire i vecchi motori delle linee di estrusione con altri più efficienti.

L’azienda danese produce una vasta gamma di vassoi per sistemi di irrigazione idroponici a flusso e riflusso, che vengono utilizzati nelle serre e nei vivai di tutto il mondo. I vassoi vengono realizzati in un impianto di formatura sotto vuoto completamente automatizzato, mentre le loro strutture grezze in una linea di coestrusione a tre strati. Quest’ultimo impianto utilizzava tre motori a corrente continua – uno da 175 kW e due da 71 kW – che, ormai usurati, dovevano essere ricondizionati oppure sostituiti. Jacob Braa Sørensen, direttore generale di Stål & Plast, dopo essersi consultato con Emerson Industrial Automation, ha deciso di acquistare dei motori a magneti permanenti a elevata efficienza della serie Dyneo di Leroy Somer, controllati tramite un azionamento a velocità variabile della famiglia Unidrive M700 di Control Techniques.

La prima ragione di tale scelta è stata la possibilità di conseguire un interessante risparmio energetico sul lungo periodo, ma anche la coppia motrice disponibile più elevata, l’affidabilità di funzionamento e i costi di manutenzione decisamente minori rispetto a quelli dei motori a corrente continua. Secondo i calcoli, infatti, si sarebbe potuto ottenere un risparmio energetico annuo di circa il 9%, equivalente a 90.000 kWh, un valore estremamente interessante sul lungo termine, tenendo presente che nell’arco di 10 anni il 95% dei costi relativi a un motore elettrico sono direttamente collegati al consumo energetico.

Un altro elemento di decisione importante è che Emerson si è dimostrato l’unico fornitore disposto a sostituire il motore e il sistema di controllo come parte di un progetto integrato, di cui si sarebbe assunta la completa responsabilità. L’intervento è stato effettuato con la collaborazione del partner Lindpro e di Ølgod Elektro, fornitore di servizi di installazione professionali e di automazione per questo progetto, che regolarmente si occupa di messa in servizio e conduzione di impianti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here