Soluzioni per la termoregolazione: incremento della produzione, sostenibilità e digitalizzazione

Condividi

Dal 17 al 21 ottobre, il Gruppo Frigel parteciperà alla fiera Fakuma 2023 (stand 5123, padiglione A5) per presentare le sue ultime soluzioni per il raffreddamento e la termoregolazione dei processi, progettate appositamente per i settori: automotive, imballaggio, medicale, chimico, farmaceutico ecc. Innanzi tutto, l’azienda lancerà sul mercato tedesco le nuove centraline di termoregolazione Microgel Syncro e Microgel RSY Syncro.

“Simply synchronized proven result”

Microgel RSY Syncro

La nuova centralina Microgel Syncro intende rivoluzionare il metodo di controllo della temperatura nello stampaggio. La tecnologia su cui si basa, infatti, permette una drastica riduzione del tempo di ciclo (fino al 40%), ottenuta grazie alla contrazione del solo tempo di raffreddamento: questo risultato, raggiunto tramite la sincronizzazione digitale con il processo , ha il grande vantaggio di non richiedere a priori la modifica degli altri parametri di stampaggio. La grande differenza rispetto al metodo tradizionale consiste nel fatto che la centralina Syncro fornisce acqua fredda allo stampo solo nella fase di raffreddamento, riducendone drasticamente la durata.

Inoltre, con l’obiettivo di stabilire un nuovo standard tecnologico, Frigel lancerà ufficialmente a Fakuma Microgel RSY Syncro con un proprio marchio e una propria identità. Questa nuova centralina, in attesa di brevetto, consente principalmente un importante aumento della produttività, fino a +60%.

Progettare un’industria più efficiente e sostenibile

Il nuovo Ecodry MDK

Sostenibilità, secondo Frigel, significa “soddisfare le nostre esigenze senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare le proprie”. Il progetto e lo sviluppo del nuovo raffreddatore adiabatico MDK sono stati portati avanti avendo come obiettivo proprio il miglioramento di tutti i KPI legati all’ambiente. Meno kWh/kW e minor utilizzo di acqua.

Progettata per sostituire la vecchia tecnologia delle torri di raffreddamento, la gamma Ecodry MDK consente la configurazione flessibile di soluzioni adiabatiche modulari ed è caratterizzata soprattutto da un sistema di umidificazione ad alta efficienza (Coolpad) e da una nuova generazione di ventilatori EC, combinati con una batteria più performante. Può inoltre integrarsi facilmente nei sistemi Ecodry 3DK esistenti, di cui Frigel vanta già migliaia di installazioni, oltre a rispondere alle nuove esigenze dell’industria: efficienza energetica, sostenibilità e risparmio di risorse come l’acqua.

Piattaforma di controllo intelligente e centralizzata

La piattaforma di controllo intelligente Netgel 3PR 4.0

La piattaforma 3PR 4.0 è una soluzione dedicata che fornisce il controllo completo dei sistemi di raffreddamento centralizzati di Frigel. Soddisfa così le esigenze dei trasformatori di supervisionare e gestire l’intero sistema di raffreddamento da un unico punto. Tutti i componenti connessi al sistema centrale sono controllati tramite un unico pannello di controllo, progettato specificamente per i sistemi Frigel. 3PR 4.0 è disponibile in due versioni, Lite e Premium, a seconda delle dimensioni dell’impianto e delle apparecchiature da controllare.

La connessione con la nuova piattaforma MiND e con la sua HMI (Human-Machine Interface) offre un’esperienza utente impeccabile e la compatibilità con le architetture Industry 4.0, fornendo una visualizzazione semplice e diagrammi di processo delle apparecchiature collegate, dashboard per i parametri principali, cronologia, grafici delle prestazioni e gestione degli allarmi.

Centraline di termoregolazione ad alta precisione

Termoregolatore per stampo Thermogel TDK, ad acqua pressurizzata

Il costruttore fiorentino sta introducendo innovazioni anche nelle sue centraline di termoregolazione (TCU) ad acqua pressurizzata e iniezione diretta, fino a 120°C, idonee per applicazioni nei settori automotive, medicale e in qualsiasi altro settore dello stampaggio tecnico in cui precisione, ripetibilità e controllo del processo sono fondamentali per la redditività della cella di produzione.

Le unità TDK sono completamente adattabili a qualsiasi condizione di stampaggio e sono dotate di caratteristiche affidabili e sicurezze ridondanti per operare nell’intero intervallo delle temperature di processo. Le opzioni del misuratore di portata e la connettività a MiND, o ad altre architetture Industry 4.0, consentono il monitoraggio completo del processo e la registrazione dei dati.

Microgel RS: il prodotto distintivo del marchio Frigel

Microgel RSD

Sul Lago di Costanza Frigel presenterà infine l’intera gamma Microgel RS per lo stampaggio a iniezione. Queste esclusive unità di controllo della temperatura a bordo macchina, a singola zona (RSM) e doppia zona (RSD), sono progettate per produzioni orarie comprese tra 10 e 240 kg/ora. La nuova gamma Microgel RS introduce importanti miglioramenti chiave nei sistemi di raffreddamento ad alte prestazioni, tra i quali: una maggiore accuratezza sul set point impostato all’interno dell’intero range di controllo (da -5 a 90°C), miglior controllo della portata e maggiore efficienza energetica complessiva. La gamma RS è disponibile in varie configurazioni, tra cui quelle specificamente progettate per il settore packaging (RSP) e per le linee di estrusione (RSB). La nuova interfaccia utente, infine, offre un’esperienza impeccabile di piena connettività e interoperabilità tramite la piattaforma digitale Frigel MiND.


Sfoglia la rivista

  • n.2 - Marzo 2024
  • n.1 - Febbraio 2024
  • n.8 - Novembre 2023


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Componenti

Rondelle di contrasto e ugelli stampati in 3D

Con Monolith® ed Energy Blocker®, Ermanno Balzi (stand C42, pad. 36, alla fiera Mecspe) presenta due prodotti di spicco dell’azienda tedesca Witosa, di cui è

Ausiliari

Soluzioni di successo per i tubi da drenaggio

Nota a livello internazionale per la produzione d’impianti per profili in plastica, dal 2012 Baruffaldi Plastic Technology progetta e costruisce anche macchine di fine linea