Simulazione e convalida strutturale MMI per le parti saldate

Condividi

I tecnopolimeri a base poliammidica sono sempre più utilizzati per sostituire le parti in metallo nel settore automobilistico. Per costruire componenti e assemblaggi complessi, sono disponibili diverse tecnologie di saldatura, ma i progettisti devono sapere di poter contare su una soluzione efficiente.

Nel proprio Service Hub, gli esperti di Domo Chemicals supportano le aziende nella definizione del miglior design e del relativo materiale per specifiche applicazioni soggette a saldatura, attraverso simulazioni e prove tecniche, prima di passare all’industrializzazione.

Prevedere le prestazioni dei pezzi

Esempio di simulazione di stampaggio per la valutazione del miglior posizionamento delle linee di giunzione e dell’orientamento delle fibre

Le poliammidi ingegneristiche Technyl rappresentano oggi una delle alternative “più leggere” per molte applicazioni automobilistiche, tra cui parti tecniche come: i supporti del motore, i componenti della scocca portante e della coppa dell’olio e persino il supporto della batteria per i veicoli elettrici. Quale produttore leader di compound a base di poliammide 6 e 66 (PA6 e PA66), Domo supporta il processo di sviluppo di questi componenti tecnici attraverso il suo Service Hub integrato. Questo include la tecnologia MMI (Multi-scale modeling, Mechanical calculation and Injection moulding simulation) della stessa Domo, che combina la modellazione dei materiali e la simulazione meccanica e di stampaggio a iniezione, per prevedere le prestazioni dei pezzi.

La saldatura di parti in poliammide stampate a iniezione è una pratica comune per la produzione di assemblaggi complessi in molti campi d’applicazione, compreso il settore automobilistico. Domo consente di aumentare l’efficienza del processo di sviluppo attraverso la prototipazione virtuale, utilizzando la simulazione strutturale integrativa MMI.

Ma è necessaria anche un’adeguata validazione del processo di simulazione per creare fiducia nella metodologia, soprattutto quando si tratta di parti con carichi meccanici importanti. Gli esperti Technyl hanno quindi sviluppato un software per testare le prestazioni dei pezzi sotto carico e con pressione interna dei fluidi, per aiutare i progettisti a valutare le prestazioni della saldatura. Il tutto supportato dal laboratorio per i test sui prototipi.

Il software di Domo per le parti saldate consente di valutare casi d’uso reali per parti cave come: collettori, tubi, condotti, valvole e altro ancora. Ciò include la possibilità di studiare gli effetti rilevanti dello stampaggio a iniezione, come le linee di giunzione sui diversi angoli e la valutazione della stessa saldatura. Gli stampi simulativi di Domo consentono molteplici opzioni di test per diversi studi sperimentali, tra cui prove di pressione a scoppio con aria e test d’invecchiamento a lungo termine con refrigerante, delle parti saldate. Questo processo di simulazione permette di ottenere una panoramica molto precisa delle prestazioni dell’applicazione finale in uso e consente un’accelerazione nella messa a punto dei materiali e delle geometrie più efficienti per l’applicazione in questione.

Tempi di commercializzazione più rapidi

Il dimostratore Domo per applicazioni saldate

Grazie a file dedicati di simulazione meccanica e di iniezione, Domo è in grado di supportare le aziende nella scelta del materiale giusto e del design più performante per le nuove applicazioni fin dalle prime fasi dello sviluppo. Questo include oltre 34900 file di analisi per 77 gradi di PA6, PA66 e PA-HT e contenuto di fibra di vetro dal 15 al 60%. Questi file coprono anche un’ampia gamma di temperature, da 40°C a 210°C, e di valori d’umidità relativa, da 0 a 100%. Grazie a MMI e al Service Hub, Domo è quindi in grado di ottenere un’eccellente correlazione tra la simulazione e i risultati effettivi dei test, anche per i pezzi saldati. Ciò consente di accelerare il tempo di messa a punto e successiva commercializzazione, ridurre i costi di sviluppo e ottimizzare la resa produttiva degli stampatori.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare