Robot super veloci, servo-head e pallet changer

Condividi

Alla fiera Plast di Milano, presso lo stand C/D 81/82 all’interno del padiglione 24, il costruttore di robot e automazione Star Automation Europe esporrà diverse applicazioni grazie alla propria ampia gamma di prodotti.

Servo-head a tre assi per la serie VIP

Su di una pressa Toyo modello Si-180-6S sarà esposto un robot XW-1000VIP (vedi foto d’apertura, ndr), appartenente alla nuova serie di robot cartesiani XW-VIP, già presentata all’ultima edizione della fiera K di Düsseldorf e che andrà a sostituire entro breve la ben nota serie XW-VI come serie principale della gamma Star. La nuova serie (un “potenziamento” della serie VI, da cui la lettera “P” finale) presenta diverse accortezze a livello meccanico, volte ad aumentare la rigidità complessiva e le performance dei robot, nonché alcune nuove funzioni software. Ma la novità più importante riguarda sicuramente la nuovissima “servo-head”, che, per la prima volta, incorpora in un solo accessorio tre rotazioni servomotorizzate al polso del robot. Questo accessorio permette di trasformare un semplice robot cartesiano a tre assi in una macchina a sei assi, che garantiscono una straordinaria versatilità e un movimento fluido in ogni direzione, aumentando così il range delle operazioni realizzabili dal medesimo robot, dalla pallettizzazione al carico inserti, fino al taglio materozza in diverse angolazioni. Il robot estrarrà dallo stampo Ruhla otto corpi di siringhe in polipropilene, che, prima di essere depositati, passeranno sotto il controllo di un sistema di visione per verificare la presenza di eventuali impurità. Completeranno l’isola di produzione: un nastro trasportatore di Virginio Nastri, un termoregolatore Frigel e un sistema Vismec per il caricamento del materiale plastico.

Soluzioni ad alta velocità per ogni necessità d’automazione

Saranno presenti anche due robot super veloci su cavalletto. Il primo è uno ZXW-1000VIP, appartenente anch’esso alla nuova serie VIP. Le implementazioni, a livello tanto di hardware quanto di software, permettono al robot di effettuare un cambio automatico fra due mani di presa a velocità e precisioni ancora maggiori rispetto allo standard, dimostrando la versatilità che permette di raggiungere la semplice introduzione di un attacco rapido.

Il velocissimo robot ZXW-1000VIP esposto nello stand di Star Automation Europe alla fiera Plast 2023

A rappresentare la taglia XL dei robot ad alta velocità sarà invece uno ZXW-1600VI nella configurazione 2V, dotato quindi di due verticali e indicato per stampi stack-mould. Questo modello di robot, installabile su presse con forza di chiusura compresa tra le 350 e le 850 tonnellate, rappresenta il modello ideale per coniugare esigenze di velocità con tonnellaggi elevati, ed è quindi particolarmente indicato per applicazioni di IML su contenitori di dimensioni medio-grandi. Il robot simulerà infatti un ciclo di In-Mould Labelling per uno stampo a una cavità, portando sui due assi verticali rispettivamente mano di presa e mandrino, nello stampaggio di un secchio con capacità di 13 litri.

Il quarto e ultimo robot presente in stand sarà un Es-1400II, che lavorerà appaiato a uno dei pallet changer di Star Automation, modello M-70IVSII, per la pallettizzazione di poggia-mestoli su vassoi, che una volta pieni saranno movimentati dal robot in un ciclo infinito. I pallet changer sono interamente sviluppati e prodotti dal gruppo Star, a riprova della capacità di quest’ultimo di proporsi come partner per l’automazione totale delle operazioni di estrazione e pallettizzazione a fianco pressa.

Nello stand di Star Automation Europe non poteva mancare uno spazio dedicato ai componenti Eins e, in particolare, all’ampia gamma di attacchi rapidi per robot cartesiani o antropomorfi di qualsiasi produttore. Oltre a un’esposizione generale dei prodotti da catalogo più richiesti, sarà presente anche un’isola con un robot Fanuc LR Mate 200iD con quattro diverse mani di presa, che esemplificano il range delle applicazioni possibili con Eins (una con pinza magnetica, una con ventosa con spugna, una con pinza a tre dita e una con sistema Eins pad-in-pad, per la movimentazione di prodotti forati).

Le altre collaborazioni in fiera

All’interno dello stand di Shibaura, sempre alla fiera milanese, un robot XW-1000VI sarà installato su di una macchina a iniezione EC130SXII, con Stec-620A integrato nel sistema di controllo della pressa. Quest’applicazione vedrà il carico di due tipologie d’inserti nello stampo, in collaborazione con un sistema di selezione inserti Supata realizzato da EPF Automation, per la produzione di un utensile a tre punte con stampo fornito da Elios, a due cavità.

Nello stand di BMB, una pressa eKW85Pi sarà attrezzata con un robot ZXW-1600VI per operazioni di “pick and place” di un contenitore trasparente del peso di 1 kg da uno stampo di SCS a una cavità.

Un robot XW-1500VI per applicazioni “pick and place” sarà invece installato su una pressa a iniezione IT HES 700 presso lo stand di Ripress. Il robot preleverà una “picking box” (scatola di raccolta) da uno stampo di Mobil Plastic a una cavità.

Infine, all’interno dello stand di Toyo, una pressa Si-450-6S sarà dotata di un robot XW-1200VI 2V per applicazioni di IML (In-Mould Labelling) su un secchio con manico da 10,8 litri, prodotto con stampo di TGS a doppia iniezione e a una cavità, di proprietà Fanti Plast.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare