Risultati record attestano la crescita di Piovan nel primo semestre

Condividi

Lo scorso 12 settembre il CdA di Piovan ha approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2023, che conferma la crescita record degli ultimi anni. Rispetto al primo semestre dello scorso anno i ricavi sono aumentati del 21,9% (+15,0% a parità di perimetro di consolidamento), raggiungendo i 290,1 milioni di euro.

Questi sono inoltre gli altri principali risultati rispetto allo stesso periodo del 2022: adjusted EBITDA di 37,7 milioni di euro (+37,9% rispetto al 30 giugno 2022 e +32,6% a parità di perimetro di consolidamento ed escludendo certe poste non ricorrenti); risultato netto consolidato di 21,8 milioni (+45,7% rispetto al giugno 2022, con incidenza su ricavi e altri proventi del 7,5%); EBIT consolidato di 32,5 milioni (+49,7%). L’utile di esercizio del primo semestre 2023 risulta poi pari a 21,8 milioni di euro (+45,7% rispetto al 30 giugno 2022), mentre l’utile per azione è pari a 0,44 euro (era di 0,30 euro nello stesso periodo del 2022).

Il presidente esecutivo Nicola Piovan

“La crescita dei ricavi e – soprattutto – il netto miglioramento della profittabilità conseguiti nel primo semestre 2023 sono principalmente da attribuire al buon bilanciamento del nostro portafoglio di business, sia in termini di end market che di aree geografiche, all’implementazione della nostra strategia sempre focalizzata sui bisogni dei clienti e ai primi positivi risultati derivanti dall’integrazione del gruppo in Nord America”, dichiara il presidente esecutivo Nicola Piovan.

“Si conferma anche la capacità del gruppo di cogliere le opportunità derivanti dalla transizione ecologica, contribuendo sia all’economia circolare nel settore del packaging sia allo sviluppo delle soluzioni tecnologiche che permettono la riduzione dei combustibili fossili nella mobilità elettrica. Soluzioni che richiedono un approccio sempre più orientato all’innovazione, da sempre parte del nostro DNA”, aggiunge l’amministratore delegato Filippo Zuppichin.

I ricavi per aree geografiche e di business

In Nord America si segnalanol’incremento di quote di mercato, le buone performance della controllata Pelletron US e dell’area Food e l’effetto positivo del tasso di cambio euro/dollaro. Il mercato APAC è in ripresa (+64,6%), con importanti ordini a fine 2022 e inizio 2023. Il mercato EMEA continua la performance positiva e quello sudamericano registra una crescita del 35,4%.  

Il Gruppo Piovan privilegia da sempre la vicinanza ai propri clienti, attraverso la presenza globale e assicurando una forte partnership con gli stessi. Nel gennaio di quest’anno il gruppo ha costituito PT Piovan Technology Indonesia: nuova filiale commerciale per poter servire localmente e in maniera diretta anche i clienti di tale paese.

L’AD Filippo Zuppichin davanti a diversi sistemi prodotti dal Gruppo Piovan per l’industria delle materie plastiche

Nell’area Technical Polymers (+27,3%) i numeri sono positivi in tutte le aree geografiche, grazie a: incremento dell’uso di materiali riciclati nel packaging rigido, settore dove il gruppo è leader; buona performance del settore automotive, in cui si sta assistendo alla sostituzione dei componenti metallici con quelli in tecnopolimeri nei veicoli elettrici; investimenti in nuove pipeline e, più in generale, nella componentistica ad alto contenuto tecnico.

È da evidenziare, inoltre, il contributo in ambitoServices, con un significativo +30,3% rispetto allo stesso periodo del 2022 e in linea con le strategie di crescita del gruppo in questo specifico settore di business. L’area Food & Industrial Applications è impattata dai tempi di sviluppo di progetti che si concretizzeranno nei prossimi mesi, soprattutto nel mercato nordamericano.

Un’evoluzione tecnologica a favore dello sviluppo sostenibile

Anche l’esercizio 2023 vede Piovan impegnato nel processo di cambiamento verso la circular economy. Le linee guida strategiche del gruppo sono orientate a una visione sostenibile del successo, in particolare nella ricerca e nello sviluppo di innovazioni tecnologiche avanzate per la gestione dell’impatto ambientale. La stessa normativa europea che incentiva l’uso di plastica riciclata e polimeri compostabili favorisce la vendita delle tecnologie di Piovan Group.

I campi dell’automazione, del trattamento e dello screening delle plastiche riciclate e compostabili sono quelli dove il gruppo ha sviluppato una forte leadership, registrando vari brevetti legati al tema del riciclo.  Attualmente Piovan stima che circa il 32,4% delle automazioni vendute nei settori di packaging, fibre e riciclo siano utilizzate per l’uso di materiale riciclato.

In seguito alle performance record del 2022 e a un primo semestre 2023 che tende a confermarle, il gruppo guarda al futuro con ottimismo, nonostante le incertezze del sistema geopolitico.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare