Processi più stabili, meno scarti con iQ weight control

La nuova versione del software, oltre al punto di commutazione e alla curva della velocità di iniezione, è in grado di regolare automaticamente la pressione di mantenimento nel corso del processo
iQ weight control è installabile su tutte le presse Engel equipaggiate con unità di iniezione elettriche
iQ weight control è installabile su tutte le presse Engel equipaggiate con unità di iniezione elettrica

Fabbricare manufatti di qualità costantemente elevata, ciclo dopo ciclo, è l’obiettivo di chi stampa a iniezione. Una pressa a iniezione precisa, tuttavia, non è sufficiente per raggiungere lo scopo: variazioni anche minime nelle condizioni ambientali o delle materie prime, o persino la semplice usura della macchina, possono influire sul processo e rendere necessaria una nuova regolazione dei parametri. Il software iQ weight control sviluppato da Engel per il controllo del peso della stampata è in grado di riconoscere automaticamente eventuali deviazioni e di compensarle prima della fine del ciclo, assicurando un drastico abbattimento degli scarti e un incremento significativo della produttività.

Condizioni stabili dall’iniezione alla pressione di mantenimento
A tale scopo, il software analizza in tempo reale la curva di pressione nel punto in cui si trova la vite, durante il processo di iniezione, e confronta i valori misurati con un ciclo di riferimento online. Sulla base di questi risultati, il punto di commutazione e la curva di iniezione vengono adattati alle condizioni attuali, garantendo l’iniezione di un volume di materiale costante durante l’intero ciclo di produzione. Ciò consente, inoltre, di compensare gli effetti prodotti da eventuali variazioni di viscosità in fase di riempimento dello stampo, in particolare nelle applicazioni in cui il punto di commutazione dipende dalla pressione di iniezione.
Con la nuova versione del software – presentata durante il Symposium di giugno – Engel compie un ulteriore passo in avanti. La correzione automatica della pressione di mantenimento, infatti, consente ora di compensare le variazioni di viscosità anche dopo che la fase di iniezione è stata completata, regolando la curva della pressione di mantenimento.

Il software iQ weight control assicura condizioni stabili anche durante l’applicazione della pressione di mantenimento. Ciò garantisce un peso ancora più costante anche in presenza di variazioni nella viscosità del fuso
Il software iQ weight control assicura condizioni stabili anche durante l’applicazione della pressione di mantenimento. Ciò garantisce un peso ancora più costante anche in presenza di variazioni nella viscosità del fuso

Vantaggi anche per i componenti a pareti spesse
La nuova funzione apre le porte a una gamma di applicazioni ancora più ampia per iQ weight control. Se la regolazione automatica dei parametri di iniezione migliora la costanza del peso della stampata, in particolare nella fabbricazione di componenti a pareti sottili, infatti, è la pressione di mantenimento a svolgere un ruolo determinante nella produzione dei manufatti a pareti spesse.
Durante il Symposium, Engel ha fornito una dimostrazione delle potenzialità offerte dalla versione aggiornata del software, stampando alloggiamenti per uso medicale in polipropilene su una pressa a iniezione e-motion 170/110 T completamente elettrica. L’aggiunta di piccole quantità di materiale in grado di scorrere più agevolmente (cera) simula in maniera realistica le variazioni di viscosità. Se non si applica alcuna correzione alla pressione di mantenimento, il peso del componente può crescere, al calare della viscosità, fino a 0,29 grammi, corrispondenti a quasi l’1% del peso del manufatto, generando deviazioni inaccettabili. Se la funzione di correzione automatica della pressione di mantenimento è attivata, tuttavia, il peso del componente rimane costantemente entro i margini di tolleranza, con variazioni pari a 0,07 grammi, evitando la produzione di scarti.