Presse elettriche high performance per il settore del packaging

ekw_bmb

BMB presenterà al K 2016 la sua consolidata gamma di presse a iniezione full electric, che ormai rappresentano il 90 per cento dei modelli venduti dal costruttore bresciano. Le isole di produzione in mostra a Düsseldorf punteranno su tempi di lavorazione bassissimi, grandissima precisione e riduzione dei consumi elettrici tra il 45 e il 60 per cento. In particolare, i visitatori potranno apprezzare le potenzialità di una eKW16 Pi/480 Full Electric (nell’immagine) impegnata nello stampaggio di vaschette per alimenti (volume 155 millilitri e peso 6,2 grammi) con decorazione IML. La macchina, equipaggiata con uno stampo a quattro cavità realizzato dalla svizzera Otto Hofstetter e con un robot Polymac, opererà con un tempo ciclo di 3 secondi.

In fiera ci sarà anche una eKW40 Pi/1300 Full Electric con forza di chiusura di 400 tonnellate, una macchina ideale per il settore del packaging che impone risparmio energetico ed elevate prestazioni in termini di velocità e precisione. La pressa, come tutti i modelli della serie Pi, è caratterizzata da movimenti diretti su tutti gli assi, tramite motori Torque sull’unità di iniezione e motori brushless sull’unità di chiusura ed estrazione, entrambi accoppiati direttamente all’asse da movimentare senza l’interposizione di cinghie o riduttori a ingranaggi. L’applicazione sviluppata per il K produrrà un contenitore per alimenti della capacità di 300 millilitri, con uno stampo a sei cavità e un robot a entrata laterale per l’estrazione dei pezzi, entrambi della svizzera Müller. Il tempo di ciclo sarà pari a 3,2 secondi.

Accanto alle elettriche sarà esposta una eKW 1150/12500 Hybrid con due gruppi di iniezione affiancati e tavola rotante. Durante la fiera produrrà un contenitore a due colori con uno stampo dell’italiana SCS. La macchina è un esempio delle molteplici realizzazioni di BMB nel settore delle applicazioni speciali a due, tre e quattro iniezioni e tavola rotante. La filosofia progettuale che sta alla base delle macchine multi-iniezione prodotte dal costruttore bresciano, è quella di utilizzare moduli “standard”, che, diversamente abbinati, permettono la realizzazione di soluzioni customizzate e flessibili, per meglio rispondere alle richieste dei clienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here