Più semplice e veloce la gestione del colore per compounder e produttori di masterbatch

Con l’obiettivo di fornire all’industria delle materie plastiche una soluzione quanto più possibile integrata per la gestione del colore, Clariant ha messo a punto uno speciale database di calibrazione che può essere facilmente integrato nel software su cloud matchmycolor Colibri e utilizzato con gli spettrofotometri portatili di Konica Minolta Sensing. Secondo i partner, il progetto porterà notevoli vantaggi ai produttori di masterbatch e compounder, ma anche ai progettisti e brand che hanno la necessità di mantenere l’esattezza degli standard cromatici a livello globale. Il sistema permette una gestione accurata, con varianti da opache a traslucide fino a quelle altamente trasparenti.

Il database include i dati relativi a 60 pigmenti organici della gamma Graphtol e PV Fast di Clariant in diverse concentrazioni in polietilene ad alta densità (HDPE) per consentire, tramite l’utilizzo degli spettrofotometri Konica Minolta, una formulazione veloce e precisa del colore, riducendo così i tempi e costi necessari a ottenere i dati corretti per la calibrazione della giusta cromia.

Il software su cloud matchmycolor Colibri è in grado di calcolare in pochi secondi centralmente la gamma colore e di produrre istantaneamente la ricetta rendendola disponibile in tutto il mondo, mettendo così gli utilizzatori in grado di ottimizzare l’intera gamma colore o lo spazio colore. Con questi dati si potranno ridurre in misura significativa il numero di test di laboratorio e le fasi di controllo necessarie replicare una tinta, ottenendo così un risparmio significativo di costi, tempo ed energie, migliorando al contempo la qualità del risultato finale.

«Il colore svolge un ruolo determinante a livello di identità di marca e di successo del prodotto», ha commentato Michael Grosskopf, direttore della Business Unit Pigments di Clariant. «E il progetto messo a punto dai tre partner contribuirà in modo fattivo all’ottimizzazione produttiva nell’ambito dell’intera supply-chain delle materie plastiche».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here