Nepo, il robot spillatore

Un sistema di visione con deep learning comanda il cobot regolando la posizione del bicchiere in maniera da ridurre la schiuma della birra secondo i dettami indicati dai mastri birrai

L’abbiamo visto a Fakuma 2021, dove ha riscosso il successo del pubblico, inizialmente attratto più dall’applicazione che dall’automazione alla base del progetto. L’intelligenza del braccio robotico Nepo si apprezza in un secondo momento, sorseggiando il boccale di birra che ha appena spillato simulando la gestualità dell’uomo. Questa soluzione “smart” nasce da un’intuizione di Franco Filippi, titolare di EPF Automation, che propone all’amico Teo Musso, fondatore e mastro birraio di Baladin, di applicare le ultime evoluzioni tecnologiche della robotica, normalmente utilizzate in campo industriale, in un contesto del tutto nuovo: il servizio della birra alla spina. Condivisa l’idea, il prototipo viene sviluppato in collaborazione tra i due partner e con il coinvolgimento del Politecnico di Torino, per un progetto di tesi di laurea.

«Abbiamo ideato, costruito e collaudato l’applicazione completamente all’interno del nostro stabilimento di Carrù» spiega Gian Luca Dadone, Business Development Manager di EPF. «Un sistema di visione con deep learning comanda il cobot spillatore regolando la posizione del bicchiere in maniera da ridurre la schiuma della birra secondo i dettami indicati dai mastri birrai, con cui abbiamo lavorato in stretta sinergia, conferendo così al bicchiere di birra artigianale gusto ed emotività decisamente superiori rispetto a un normale distributore automatico». La prima sperimentazione sul campo della soluzione robotica è avvenuta nel 2019, quando Nepo è stato installato nell’area check-in dell’aeroporto di Torino Caselle, dove operava alla presenza di un operatore nella massima sicurezza; se toccato il cobot infatti si blocca all’istante. Oggi Nepo è a Fico Bologna ed EPF ha sviluppato un’interfaccia web attraverso la quale gli utenti possono interagire, informandosi sulle caratteristiche del prodotto e fornendo un feedback per aiutare a migliorare ancora di più il progetto. Il sistema è di semplice gestione da parte dell’operatore e può essere applicato nella distribuzione di qualsiasi bevanda.