Lo stabilimento Covestro di Filago celebra i 50 anni

Covestro celebra i 50 anni dello stabilimento di Filago (Bergamo), avviato nel 1971 dall’ingegner Theo Bechlenberg alla guida di una trentina di addetti. Oggi, a mezzo secolo di distanza, lo stabilimento è un sito produttivo all’avanguardia per il coumpounding del policarbonato e un centro di eccellenza a livello mondiale nel segmento della creazione del colore (Color & Design Center) applicato alle materie plastiche. A Filago, inoltre, viene prodotto l’80% di policarbonato ad alta resistenza termica del gruppo (distribuito con il marchio Apec), resina termoplastica utilizzata per articoli e componenti a contatto con circuiti elettrici e fonti di calore.

“Il successo dello stabilimento – si legge in un comunicato diffuso sa Covestro – è legato alla eccezionale flessibilità dimostrata nell’adattare tecnologie e produzioni all’evoluzione del mercato e dalla lungimiranza con cui sono state adottate misure di protezione dell’ambiente, dell’aria e dell’acqua con obiettivi spesso superiori a quelli richiesti dalla legislazione nazionale”. Lo stabilimento ha infatti ottenuto, per primo in Italia, la certificazione ambientale ISO14001 nel 1996. Nel 1999 l’intero sito produttivo ha ottenuto la prima registrazione EMAS (Eco Management and Audit Scheme) in assoluto come polo chimico-industriale nel suo insieme.

Oggi, l’attenzione per l’ambiente e l’economia circolare è evidente nello sviluppo di nuovi polimeri con una quota importante di materia prima riciclata, nell’efficientamento energetico e nell’uso crescente di energia da fonti rinnovabili.