Linea per compounding di bioplastiche

Icma San Giorgio, costruttore milanese di linee compounding e sistemi di estrusione, ha recentemente messo in produzione con successo un complesso impianto compounding progettato per un grosso trasformatore di prodotti biodegradabili, nello specifico sacchetti per la spesa o pacciamatura agricola. Scopo del progetto era la realizzazione di una linea chiavi in mano – dal sistema di caricamento dei diversi componenti all’imballo del prodotto finale – progettata per produrre un compound biodegradabile partendo da biomateriali disponibili sul mercato e materie prime di origine naturale, adatto all’applicazione e con prezzi competitivi.

Il sistema di dosaggio gravimetrico a perdita di peso è stato progettato per diversi componenti, incluse le unità mirate per il dosaggio di polveri poco scorrevoli e liquidi preriscaldati. L’estrusore Icma co-rotante ha un diametro delle viti di 112 mm e è dotato di un’alimentazione laterale, un sistema di iniezione liquidi caldi e un sistema anti-intasamento sul degassaggio, in grado di raggiungere la capacità di 1,5 tonnellate l’ora. La configurazione delle viti, che combina una miscelazione ad alte prestazioni al risparmio energetico, è specificamente mirata per materiali sensibili al calore. L’unità di taglio selezionata è un sistema underwater che garantisce una qualità molto costante e accurata, oltre a una produzione completamente automatizzata. Completano la linea i silo di pre-stoccaggio con un sistema di miscelazione “delicato” e un sistema di confezionamento del prodotto finito in sacconi. Infine, un pannello di controllo avanzato integra tutti i sistemi e fornisce report di produzione completi disponibili attraverso la rete aziendale ERP/MES anche da remoto tramite linea dedicata espressamente creata da Icma per l’assistenza remota.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here