La plastica dà appuntamento a Mecspe Bari

L’industria delle materie plastiche ha uno sguardo rivolto verso il domani e l’innovazione. Una vitalità che nasce anche dal continuo e rivoluzionario sostegno che il cambiamento digitale sta apportando al comparto. Infatti, secondo alcuni dati dell’Osservatorio Nazionale Mecspe Focus Plastica, realizzato in vista dell’ormai prossimo appuntamento con la prima edizione di Mecspe Bari, oltre il 70% delle aziende del comparto ha destinato fino al 20% del fatturato 2019 in ricerca e innovazione. Uno slancio verso il futuro, supportato dal fatto che circa un imprenditore su due (49%) afferma che il processo di trasformazione digitale ha investito la sua azienda, e confermato dal punto di vista dell’ottimismo in prospettiva: entro la fine del 2019, il 56% prevede una crescita del proprio fatturato, in rapporto all’anno precedente, e più della metà ritiene che il mercato avrà un andamento in positivo nei prossimi tre anni.

La plastica a Mecspe Bari

In quest’ottica di sviluppo, Mecspe Bari punta a favorire l’incontro tra i diversi attori della filiera delle materie plastiche e la diffusione della considerevole cultura del comparto. In fiera, un esempio tangibile di questo intento è rappresentato dalla rinnovata collaborazione con TMP (Associazione Italiana dei Tecnici delle Materie Plastiche), ospite con uno spazio intitolato Piazza TMP, che riunisce alcuni soci operanti nei vari segmenti del settore: CB Costruzioni e Bear Plast (stampi e stampaggio), Radici Novacips (produzione materie prime), Leonardi e Plastic Finder (distribuzione materie prime). L’obiettivo dell’iniziativa è creare una più stretta relazione tra realtà industriali del Nord e le realtà produttive del Mezzogiorno, in un contesto economico in forte sviluppo tecnologico, che vede la presenza di importanti operatori, in settori come l’aeronautico e il ferroviario.

Un’altra iniziativa che a Mecspe Bari coinvolge da vicino il mondo delle materie plastiche è l’area dedicata allo Stampaggio rotazionale, all’interno della quale i visitatori potranno toccare con mano ogni aspetto della tecnologia, incontrando gli esperti di IT-RO (Associazione italiana delle imprese operanti nello stampaggio rotazionale) e tre importanti aziende del settore: Boca, Dram e Moulding Service.

Le iniziative in programma

Peculiarità di Mecspe è l’offerta di iniziative speciali che coinvolgono l’intera filiera di diversi comparti manifatturieri. Anche a Bari sono innumerevoli le iniziative in programma a partire dall’Officina Intelligente, che ospita una mini-linea di produzione, misura e assemblaggio di componenti gestita da software avanzati, alla Piazza della Formazione 4.0, ovvero uno spazio realizzato in collaborazione con Fondazione ITS Cuccovillo, dove l’Istituto e le aziende partner raccontano la propria collaborazione e le opportunità per il territorio.
Il Percorso Mecspe Ecofriendly, invece, è un tour virtuale e reale tra gli espositori che nelle loro strategie aziendali adottano una politica green ed ecofriendly, distinguendosi per una particolare attenzione all’ambiente.
Senza dimenticare la V Edizione del SolidShow, l’evento più importante del Sud Italia dedicato al 3D CAD Solidworks della Dassault Systemes e alle Tecnologie di Additive Manufacturing più innovative. La manifestazione è organizzata in collaborazione con SolidEngineering, società di The3DGroup.

Dopo Bari, l’appuntamento con Mecspe si rinnova, come di consueto, a Parma dal 26 al 28 marzo 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here