“Insieme verso il domani”: Hirsch acquisisce Erlenbach

Condividi

Il gruppo austriaco Hirsch Servo, attivo nella lavorazione di EPS e nella fornitura d’impianti di trasformazione, ha annunciato di aver acquisito la società tedesca Erlenbach, specializzata nella costruzione di macchine e attrezzature per la lavorazione di polistirene espanso sinterizzato (EPS) e polipropilene espanso (EPP).

Harald Kogler, CEO di Hirsch Servo Group

“Quest’acquisizione e la nostra vision non riguardano solo l’unione di due società, ma anche la promessa di un futuro migliore, più efficiente e più sostenibile per i nostri clienti e per l’intera industria degli espansi. Con l’integrazione di Erlenbach, garantiamo la migliore tecnologia, un’innovazione senza pari e definiamo standard eccezionali per quanto riguarda il servizio d’assistenza in tutto il mondo. Insieme stiamo dando forma al futuro: più efficiente, più innovativo e più orientato al cliente”, hanno dichiarato in un comunicato congiunto Harald Kogler, CEO di Hirsch Servo Group, e Thorsten Jacoby, amministratore delegato di Erlenbach.

Un comune DNA

L’amministratore delegato della società tedesca Erlenbach, Thorsten Jacoby

Unendo le proprie forze, i due giganti del settore non si accingono solo a iniziare una nuova era in termini di innovazione, ma creano anche il più grande fornitore mondiale di macchine e stampi per i materiali espansi, con 450 dipendenti e 5 stabilimenti di produzione nella sola Europa. “Lo slogan “Insieme verso il domani” rappresenta bene il fulcro del nostro viaggio in comune, che sta per iniziare”, ha spiegato Harald Kogler. “Possediamo inoltre un comune DNA: la nostra passione e la competenza per gli espansi ci unisce e ci rende oggi, insieme, il principale produttore di questo tipo di tecnologia a livello mondiale. Insieme siamo più forti, più creativi e più veloci nello sviluppo di nuove tecnologie, che conosciamo anche in qualità di converter”.

A prova di futuro

Impianto Hirsch in costruzione presso lo stabilimento principale di Glanegg, in Austria

Fondata nel 1972 come piccola impresa carinziana, lo scorso anno Hirsch ha festeggiato il suo 50° anno d’attività, potendo contare su ben 1800 dipendenti e su 30 filiali in nove nazioni. La sua offerta comprende pre-espansori e macchine per lo stampaggio di EPS, EPP, cellulosa ecc., oltre a vari accessori e attrezzature ausiliarie per la formatura degli espansi.

“Progettiamo macchine e sistemi altamente produttivi per la realizzazione di “prodotti a prova di futuro” nel settore degli espansi”, ha aggiunto Kloger. “Con il doppio del team e con la maggiore capacità produttiva dovuta all’acquisizione, ora possiamo affrontare sfide più grandi e offrire ai nostri clienti soluzioni ancora migliori”.

L’unione delle risorse garantisce anche una maggiore vicinanza ai clienti e flessibilità nell’assistenza e nella fornitura di pezzi di ricambio in tutto il mondo. Le due aziende intendono quindi concentrarsi sull’incremento dei vantaggi per gli utilizzatori dei loro prodotti, al fine di stabilire partnership di lungo termine.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare