IMG presenta a Mecspe una nuova elettrica con doppio gruppo di iniezione

In occasione di MecSpe 2019 la bresciana IMG esporrà due presse a iniezione della rappresentata Haitian, una delle quali con azionamento elettrico e doppia unità di iniezione per stampaggio bicolore o bicomponente.

Nuova versione della serie Zeres di Zhafir (marchio europeo del costruttore cinese Haitian), la macchina ha una forza di chiusura di 150 tonnellate ed è dotata di un’unità di iniezione principale 640 e di un secondo iniettore elettrico da 210 installato in verticale sul piano fisso. Il manufatto stampato in fiera è il copri-basetta di un motore MEC 80 in ABS con guarnizione di tenuta in gomma termoplastica.

Presentata alla fine dell’anno scorso a Fakuma, la versione bicomponente della serie Zeres è disponibile con forza di chiusura da 120 a 450 tonnellate in funzione della configurazione del secondo iniettore. Oltre che in verticale (versione V, nei tonnellaggi da 190 a 450 t), il secondo gruppo di iniezione elettrico può essere installato anche lateralmente (versione L, da 120 a 360 tonnellate) o in parallelo (P, da 230 a 280 tonnellate), arretrato, rispetto a quello principale.

Lo stand IMG ospiterà anche una pressa a iniezione idraulica, della serie Mars II S, con forza di chiusura di 90 tonnellate, asservita da un robot cartesiano Hilectro (parte del gruppo Haitian).

Una seconda pressa Zeres, con forza di chiusura di 90 tonnellate e stampo per articolo tecnico, sarà in mostra nello stand di Icon, impresa fornitrice del sistema operativo MES per interconnessione a Industria 4.0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here