Il World Economic Forum promuove Rold tra i leader della quarta rivoluzione industriale

Tra le new entry del network delle “lighthouse plant” del World Economic Forum (WEF) c’è anche l’italiana Rold (Nerviano, Milano). Selezionata da un elenco iniziale di 1.000 aziende, è stata considerata un leader mondiale per aver adottato e integrato con successo le tecnologie d’avanguardia della quarta rivoluzione industriale.

Rold, l’unica realtà di medie dimensioni accanto a colossi internazionali, ha saputo dimostrare che nella corsa all’innovazione le dimensioni non contano. Grazie a Smartfab, una piattaforma operativa di integrazione digitale sviluppata con risorse interne, Rold è riuscita a ottimizzare la produzione (componenti per elettrodomestici), far crescere il fatturato di circa l’8% e quindi le assunzioni. Ma non è tutto. Diventando una vera e propria smart factory, l’azienda milanese ha migliorato la propria reputazione tra clienti e fornitori, diventando un esempio di come affrontare le sfide del futuro.

Le altre aziende selezionate

Gli altri lighthouse plant inseriti nel panel del WEF sono colossi mondiali. Si tratta della casa automobilistica BMW (Regensburg, Germania), del costruttore di compressori Danfoss (Tianjin, Cina), del produttore di componenti per smartphone Foxconn (Shenzhen, Cina), del costruttore di strumenti e soluzioni per il taglio Sandvik Coromant (Gimo, Sweden), del colosso della trasformazione del gas Saudi Aramco Uthmaniyah (Uthmaniyah, Arabia Saudita) e del produttore di acciaio Tata Steel (IJmuiden, Olanda).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here