Il dibattito contro le plastiche rischia di lasciare al tappeto una vittima importante: la filiera delle materie plastiche, una parte consistente del manifatturiero italiano. Un comparto che da anni si è attivato per trovare soluzioni sostenibili, dalle plastiche “seconda vita” ai biopolimeri, sviluppando tecnologie innovativeaffrontando tutte le criticità legate alla loro trasformazione.

L’argomento verrà affrontato il 19 novembre 2020 nel corso del PlastixLab Polimeri sostenibili: problemi e soluzioni tecnologiche per lo stampaggio”, che si terrà in una sede di eccellenza: il Laboratorio Te.Si. di Rovigo (Viale Porta Adige, 45), un centro di ricerca e formazione dell’Università di Padova che opera con la finalità di rafforzare la capacità di innovazione dell’industria manifatturiera.

Il progetto PlastixLab è una roadmap che nasce con l’obiettivo di attraversare i territori strategici per il settore delle materie plastiche, fornendo agli operatori del comparto un’occasione per approfondire tematiche tecnologiche utili a ottimizzare i flussi produttivi, ma anche per condividere idee ed esperienze.

PlastixLab: a chi si rivolgono

L’invito a partecipare è rivolto a:
trasformatori ed end user;
produttori e distributori di tecnologie di trasformazione delle materie plastiche;
produttori e distributori di polimeri di base, compound, masterbatch e additivi.

I contenuti delle presentazioni saranno esclusivamente tecnici. Le aziende sponsor verranno coinvolte con formule particolari, come la partecipazione a dibattiti e la presentazione di case history di successo nei quali potranno coinvolgere i propri clienti con finalità di publicity e product placement.

Diventare sponsor dei PlastixLab consente di:
1.       incontrare clienti mirati a questo evento focalizzato;
2.       connettersi con clienti nuovi ed esistenti in modo vantaggioso;
3.       aumentare la propria visibilità e cogliere nuove opportunità di vendita;
4.       presentare gli ultimi sviluppi di prodotto face-to-face.

Per maggiori informazioni rivolgersi alla segreteria organizzativa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here