Efficienza energetica e minimo ingombro con la pompa elettro-idrostatica

Condividi

Presentato lo scorso 16 novembre, il sistema di pompa elettro-idrostatica (EPS) amplia l’attuale offerta di sistemi di trasmissione e componenti elettro-idrostatici di Moog con una soluzione d’azionamento efficiente dal punto di vista energetico e anche modulare, a favore di un alto grado di libertà per utenti e operatori.

Le principali caratteristiche della pompa elettro-idrostatica

Il nuovo sistema di pompa elettro-idrostatica (EPS) di Moog

L’EPS è costituito da un’unità motore-pompa elettro-idrostatica (EPU) e da un collettore standardizzato con accumulatore idraulico. Proposto come sistema completo senza attuatore, può essere facilmente integrato in diversi progetti, che siano retrofit di macchine esistenti o di nuova costruzione.

In termini di versatilità applicativa, l’EPS si posiziona tra l’EPU e i sistemi di attuazione elettro-idrostatici (EAS) di Moog, a garanzia della massima libertà di progettazione del sistema, in funzione delle specifiche tecniche richieste. L’ampia gamma di prodotti dell’azienda comprende diverse unità motore-pompa e classi di potenza, così come molteplici sistemi di raffreddamento e funzionalità aggiuntive, come quella della sicurezza funzionale.

Una progettazione ottimale delle periferiche di sistema può inoltre ridurre le dimensioni e la potenza dei componenti elettronici e, di conseguenza, il relativo carico. In combinazione con un sistema di efficientamento energetico intelligente, questa configurazione è quindi garanzia di un risparmio significativo sul consumo totale di energia nel medio e lungo termine. In tal senso, Moog propone un ampio range di soluzioni software e per l’elettronica di potenza, al fine di valorizzare al massimo questo potenziale.

Il sistema standardizzato, oltre a essere di facile manutenzione e altamente flessibile, consente di utilizzare componenti preesistenti dell’utente, come i cilindri idraulici. I connettori e i componenti standardizzati ne facilitano inoltre l’integrazione e la scalabilità, riducendo i tempi di sviluppo, progettazione e assemblaggio per un time-to-market più rapido.

Le possibili applicazioni

Le due posizioni per il montaggio dell’EPS consigliate dal costruttore

Il sistema di pompa elettro-idrostatica (EPS) di Moog è sinonimo di versatilità d’applicazione in molteplici settori industriali, dimostrandosi ideale per sistemi di ammortizzazione degli stampi, piattaforme di test&simulation, formatura di lamiere e presse, intensificatori di pressione idraulica, marine e offshore, nonché macchine mobile con sistemi d’azionamento ibrido o elettrico. L’EPS consente, per esempio, una portata variabile in termini di velocità e forza, per superiori performance e robustezza in applicazioni complesse. “Con il lancio dell’EPS, Moog definisce ancora una volta un nuovo standard, confermandosi in qualità di innovatore assoluto del settore”, ha dichiarato Nicolas Nitsche, senior product marketing manager di Moog. “L’EPS è stato sviluppato per facilitare la transizione verso sistemi di trasmissione ad alte prestazioni ed energeticamente efficienti, supportando altresì i clienti nella loro implementazione, grazie al proprio team di ingegneri”.


Sfoglia la rivista

  • n.5 - Giugno 2024
  • n.4 - Maggio 2024
  • n.3 - Aprile 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Ausiliari

Lati e Maag, insieme per crescere

Per decenni Lati ha prodotto e lavorato le materie termoplastiche ad alte prestazioni con macchine di sviluppo e produzione proprie. Successivamente si è affidata sempre

Congresso delle Materie Plastiche 2024

Compound su misura e sostenibili per l’automotive

Il settore automotive sta attraversando un periodo di cambiamento profondo nella progettazione e nello sviluppo di nuovi veicoli, condizionato prevalentemente dall’introduzione di nuove tecnologie di