Così si stampano i dispositivi biomedicali per infusione

L’integrazione è uno dei drive strategici per accrescere la produttività nello stampaggio a iniezione. È questa la logica dello stato dell’arte nella produzione in serie di camere di gocciolamento monouso per la somministrazione di farmaci per endovenosa riunisce in un solo stampo un processo di tre fasi distinte:

1 stampaggio dei due elementi cavi del gocciolatore;
2 inserimento di un filtro in rete;
3 assemblaggio nello stampo e sigillatura mediante sovrastampaggio di un anellino sui due elementi cavi del gocciolatore.

Scarica l’articolo che descrive l’applicazione.