Corepla, dallo sport alla magia per promuovere il riciclo degli imballaggi

Condividi

È stato inaugurato lo scorso 5 marzo un nuovo punto “Recopet”: l’innovativo progetto di Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica) sviluppato con la collaborazione di Interzero. Grazie alla partnership avviata con la società sportiva Vero Volley, da sempre attenta alle tematiche ambientali, è infatti possibile trovare ora un ecocompattatore RecoPet, dove conferire le bottiglie in PET, presso la Opiquad Arena di Monza.

L’iniziativa è volta a sensibilizzare le comunità verso comportamenti più virtuosi come il bottle-to-bottle: il processo che permette di trasformare le bottiglie in PET usate in nuove bottiglie.

L’utilizzo dell’ecocompattatore è molto semplice: una volta scaricata l’App RecoPet,il cittadino sarà guidato, passo dopo passo, al corretto conferimento delle bottiglie in PET, contribuendo così al processo virtuoso del riciclo di questo prezioso materiale. I cittadini che sceglieranno di conferire le bottiglie nell’ecocompattatore Recopet saranno ricompensati con premi brandizzati Corepla realizzati in plastica riciclata: con 200 punti sarà possibile vincere uno scaldacollo bandana; con 400 punti uno zainetto e con 800 punti una felpa.

Magicamente plastica: lo show che spiega il riciclo ai bambini  

Promosso da Corepla, lo spettacolo “Magicamente Plastica” ha coinvolto quasi 2000 bambini della provincia di Verona

È arrivato in Veneto Magicamente Plastica, lo spettacolo di magia promosso da Corepla che si pone l’obiettivo di sensibilizzare i bambini sul valore dei materiali polimerici e sulla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica. Con il supporto del Consorzio di Bacino Verona 2 del Quadrilatero e dei Comuni di Bussolengo e Villafranca, quasi 2000 bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado hanno preso parte allo spettacolo di magia di Corepla. A partire dallo scorso 27 febbraio, le repliche dello show si sono tenute al Teatro Parrocchiale di Santa Maria Maggiore, a Bussolengo, e successivamente presso il Teatro comunale di Villafranca.

Attraverso il linguaggio diretto e universale della magia, è così possibile dar vita a un vero e proprio progetto di “edutainment”: raccontare il riciclo della plastica attraverso il divertimento e lo stupore. Un modo nuovo per fissare nella memoria dei giovanissimi spettatori un tema di grande interesse e per renderli più consapevoli dell’importanza della raccolta differenziata.

Protagonisti dello spettacolo di magia sono alcuni simpatici scienziati che, attraverso macchinari in fase di sperimentazione, test a volte fallimentari, esplosioni e fantastiche illusioni, portano il giovane pubblico in sala a conoscere meglio la plastica e le sue infinite risorse e qualità, anche quando sembra non servire più.

Dal 22 marzo al 25 ottobre, in alcune giornate particolari, lo spettacolo si terrà ora presso il Teatro 1 di Cinecittà World, a Roma.


Sfoglia la rivista

  • n.3 - Aprile 2024
  • n.2 - Marzo 2024
  • n.1 - Febbraio 2024


RSS Notizie da Meccanicanews


RSS Notizie da Il Progettista Industriale


Ti potrebbero interessare

Ambiente

PMI e sostenibilità, un passo alla volta

Le piccole e micro imprese sono consapevoli dell’importanza della sostenibilità, ma faticano a realizzarla perché disorientate. Per evitare perdite di tempo e risorse occorre muoversi con razionalità,

Ausiliari

Barra a dritta con New Aerodinamica

Una Pasqua indimenticabile per il team di New Aerodinamica, che, per celebrare i primi quarant’anni della sua avventura industriale, ha “salpato le ancore” per una