Assunzioni: credito di imposta e deduzione IRAP

Le imprese possono richiedere il credito di imposta per assunzioni di personale altamente qualificato presentando la domanda dal 10 gennaio 2015 per le assunzioni effettuate nel 2013 e dal 10 gennaio 2016 per le assunzioni effettuate nel corso del 2014.

L’aiuto viene concesso a seguito di nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato anche in caso di trasformazione di contratti a tempo determinato o di apprendistato, nella forma del credito d’imposta, pari al 35% del costo aziendale sostenuto per le assunzioni, con un limite massimo di 200mila euro all’anno per ciascuna impresa. Il periodo massimo agevolabile è di 12 mesi. Per le imprese nelle Regioni Sicilia, Puglia, Calabria, Basilicata e Campania il credito di imposta è pari al 75%.

Le imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo possono beneficiare della deduzione dall’IRAP del costo del personale addetto alla ricerca e sviluppo. Sono deducibili dalla base imponibile ai fini IRAP, i costi per il personale. Le attività svolte devono essere considerate innovative e finalizzate alla ricerca di base, alla ricerca industriale e allo sviluppo precompetitivo. Non è necessario che le attività effettuate abbiano avuto un seguito produttivo, né che siano concluse al momento della richiesta della deduzione. Fra i costi del personale sono comprese le spese sostenute per i collaboratori a progetto e per gli amministratori limitatamente alla parte relativa a tali attività.