Abiti protetti con l’ozono

Soluzioni per rinfrescare e igienizzare gli abiti con trattamenti all’ozono sono comparse da tempo tra i concept degli elettrodomestici del futuro. L’idea, nata per eliminare gli odori dai tessuti riducendo la frequenza dei lavaggi, oggi viene riletta in chiave sanitaria. L’armadio portatile Pura-Case è infatti dedicato ai lavoratori maggiormente esposti al contatto con l’esterno, perché è in grado di rimuovere un’elevata percentuale di batteri e virus dagli abiti. È alimentato a batteria e può essere riposto in un armadietto o posizionato nell’ingresso di casa o in ufficio.

Realizzato con materiali sostenibili – plastiche incluse – e sigillato con una zip a tenuta d’aria, completa il ciclo di purificazione in un’ora circa, trascorsa la quale l’ozono si trasforma naturalmente in ossigeno. Il processo è monitorato da un controllo con spie LED o in remoto tramite un’app dedicata. Attualmente è un prototipo, disegnato da Carlo Ratti Associati (CRA), ma verrà presto realizzato con il supporto del crowfunding su Kickstater dalla start up torinese Scribit, nota per il robot che scrive e cancella citato dalla rivista Time tra le migliori invenzioni del 2019. In seguito alla contrazione di molta parte della propria attività, l’azienda piemontese ha deciso di dedicarsi a progetti di utilità sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here