Da Stratasys nuovi materiali digitali flessibili in centinaia di colori

0
415

stratasys_web Il fornitore di soluzioni per la stampa 3D e la fabbricazione additiva ha lanciato oggi un’estensione alla propria gamma di opzioni in materiali rigidi e flessibili per la stampante 3D multi-materiale a colori Objet500 Connex3. Centinaia di nuovi materiali a colori in simil-gomma e svariati materiali rigidi, assieme alle opzioni esistenti, permettono combinazioni praticamente illimitate di colori flessibili, rigidi e da traslucidi a opachi in un singolo processo di stampa. Le nuove opzioni di colore sono ideali per creare componenti nei settori medicale, automobilistico e dei prodotti di consumo nella sempre apprezzata tonalità di grigio, arricchiti da componenti in colori vibranti che permettono di conseguire un risultato estetico estremamente realistico. In questo modo, risulta possibile realizzare prodotti completi senza assemblaggio manuale. Inoltre, i progettisti addetti allo sviluppo prodotto potranno convalidare i loro progetti e prendere decisioni ancora prima di produrre le attrezzature di produzione, per migliorare il design e ridurre i costi degli stampi, con conseguente accorciamento del ciclo di sviluppo e del time-to-market.

Dal trasparente all’opaco, con un ampia scelta di valori Shore A, le nuove opzioni comprendono tre tavolozze flessibili a 72 colori, che includono materiali in simil-gomma (TangoPlus) e combinazioni di materiali rigidi opachi (VeroCyan, VeroMagenta e VeroYellow), e tre tavolozze flessibili a 68 colori, che includono materiali in simil-gomma (TangoBlackPlus) e combinazioni degli stessi colori nella versione rigida e opaca (Vero).

Potenziata anche la gamma dei materiali rigidi con tre tavolozze di grigio a 45 colori, ciascuna delle quali combina i materiali rigidi VeroWhite e VeroBlack con colori, e con una tavolozza di 45 sfumature di grigio, con vari livelli di translucenza e una lucentezza riflettente per la produzione di parti eleganti e di alta qualità nel settore dell’elettronica di consumo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here